Syria direct testimony Syrian tragedy

04/09/2012 [Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy]
Here, too: if :: is: long, a witness coming: of the: Syria: of: Father Daniel Maes: that: live in the same monastery of: Mother Marie Agnes de la Croix. I believe: that: can enrich our knowledge: of: this: that: is happening around: and: in: to: that country. [[Of: Marco Tosatti]]. Our media usually tell: of: a peaceful uprising of the Syrian population,: that: it is becoming increasingly bloody: why: is suppressed by the regime, Also proclaim that: Should the international community put pressure on the regime more December, making for more incisive: the help of the opposition: for: stop spreading: of: blood: and: press: why: Russia: and: China renounce Their support: to: this bloody regime.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] This consensus, packaged in half-truths: and: lies whole,: not: just jeopardizes: the: life, of Those who, on the basis: of: this: that : is really happening in Syria, struggle for: preservation: of: this country, but: Also it raises the shedding: of: blood. Foreign intervention: not: are the solution: but: the causes of violence. Let: that: Syria questioning. The people want peace. Let them look his way: of: reconciliation: or, ‘mussalaha’ A peaceful popular uprising?

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] At the beginning of the rebellion I was atto detect in our village: of: Qara,: with: its nearly 500 Christians: and: 25.000 Sunnis. We have been regular guests at our colleague Georges Abouna, the Byzantine priest: and: we were greeted warmly by Christian families, but: also welcomed by Muslim families. We enjoyed the strong tradition of liberty, equality: and: peaceful co-existence: of: the Syrian people, Which was: an: model.: Not: there was violence: and: theft, few were poor: and: there was enough prosperity for: anyone. Every woman: and: every girl could dress as he wanted. Men: and: women: of: any ethnicity: or: religious group could occupy: all seats. In Additions, Syria has Offered: to: almost 2 million: of: refugees in hospitable house: and: equality, Such as: not: they got nowhere else in the Arab world.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] We have accepted refugees Especially in the area: of Damascus, but: in Qara: and: in our monastery. and: the expectation: of: the life of the Syrian population: is: increased from 56 (in 1970): to: 72 years (in 2006). Who has an interest: for: the current destruction of the country? Suddenly now: is: changed dramatically. The Grand Inquisitor: the “Muslim Brotherhood” Muhammad Al Ryad Shaqfa: He called on 14/02/2011, in the United Arab Emirates: and: Yemen: “all Muslims: for: fight: against: Syria.” Shouted for: an: military intervention from outside.: Of the: canonical Al Qara, from April 2011, was seen as: an: group: of: young, every Friday night, direct: of the Mosque (was: an: pagan temple , then the St. Nicholas’ Church) to: Demonstrate against the government and the president, on: an: call Conducted by strangers. There are some videos in cui they were paid:

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] Al Jazeera says the priest, that: he knew: and: as troublemakers in our villages in reality no one really wanted to support them, I know this group: is been: Supported: from nobody in the village. However: this group is: grown. It: is: rose: with: criminal fire: and: armed: of: violence. The priest: is been: searched: and: robbed by masked men: with: an: strange accent which: with: difficulty: is: failed: to: escape: to: a choke: and: for: us was: not: more pleasant the visit: to Qara. We heard from friends: that: is: go in the same way in other places. The “opposition” Imposed: that: Occurs When the shops are closed: to: Quosseir: and: Homs children: of: the Christian family: or: moderate Muslims were Threatened: and: even killed: why: they refused: of: join : to: anti-government demonstration. if: the population of Aleppo, said the local archbishop Jeanbart, August 2012 ::

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] not: he opposite energetic resistance: against: these armed gangs: and: not: he helped the army, the city was occupied Already after: an: day. All this: not: has nothing to that: do with: a “peaceful uprising”. About: is: the “opposition”? From the beginning there were many groups of: opposition: with: their leaders. CNCCD (Comité National de Coordination pour le Changement Démocratique): is: the oldest: and: very divided. Want the fall of the government, but: no foreign intervention. The group of: moderate opposition more December: Contains the Syrian National Party, the Kurdish initiative, the Syrian Communist Party: and: various others. Want: an: dialogue with: the government: and: accept any foreign intervention radically. The third: is: the group of: foreign opposition: of: CNS (Conseil National Syrien) dominated: of the: Muslim Brotherhood (from Washington, London, Brussels).

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] These religious Extremists refuse the dialogue: and: Democratic Reforms: and: also ask: armed jihad in Syria: for: to bring Islam strictly. The CNS poses: to: official representative of Syria: but: in reality is: shame: for: the population. It enjoys the support: of: America, England, France, Turkey, Lebanese militias, Jordan and, of course, Saudi Arabia and Qatar. Inside: and: the: of: out: of: these groups gangs: more and more criminals that: take advantage of the growing insecurity of Their battle. NATO warplanes on 26/11/11: they moved to the northern border: with: Syria (in Eskandarun, Turkey): to Damascus: Abdel Hakim Belhadj, the ‘butcher’: of: Baghdad and Tripoli, to together: an: battalion of 700 Libyan fighters (Al-Qaeda): for: to add to his current team. As a gift: of: Christmas, he got a mass of weapons, stolen deposits: of: Gaddafi.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] Two days earlier of: Christmas is: already begun: an: attack to Damascus more: of: 50 dead and more: of: 200 injured. Meanwhile, our services: of: security: of: the State are Concerned: why: it turns out: that: Muslim fundamentalists in our country, are on the side: of: Al-Qaeda in the fight against Syria! In short, the peaceful cooing: of: Doves: of: peace, “the opposition”,: is: choking: of the: unspeakable horrors: gangs: that: sow terror everywhere. Young people are disappointed: why: foreign powers: Their agenda dictate. The Nationalists are being scammed: why: armed groups outside: overwhelm them: with: their claim: of: an: foreign military intervention. Moderate Muslims have been cheated: why: the Salafis: and: fundamentalists want to Establish: a totalitarian Islamic dictatorship: that :: is: much worse: of: the Syrian government: ‘ve ever been.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy]: And: ordinary the Citizens are disappointed: why: they are victims of: armed gangs everywhere, against: which: not: they are protected. “The Syrian regime” is: long fallen On February 26, 2012 is: is: played: an: referendum on a new constitution. The “opposition” with: the support of the West has done: of: all: for: discredit: and: boycott the referendum. In Yabroed boxes: with: cards: of: vote, have been destroyed. Yet, there was still 57% of the population that: voted: and: 89, 4% … Accepts: the new constitution. The monopoly of the Baath Party: is been: abolished: for: always to: advantage of: an: system: but: multi-party system. Meanwhile, there is also: an: new Parliament where they sit: Thirty women. I live with: to: four Lebanese: that: have experienced the war in Lebanon. The Syrian regime had lost: long: all credibility: for: each other.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] Yet, now they are the first to feel: that: Syria must take, why: the alternative: is: much worse: for: all. an: Sunni friend: that: proclaims aloud that: h: is been: to: long eager: of: Assad behead recently: is: to come: to ask, to us if: we not: we could make him (Assad) to “Novena”. He knew: that: Christians have special prayers for: special intentions. A Novena, why? He wanted henceforth pray every day that: Assad succeed: to: keep: why: the abominations: that: he in his family of “opposition” had experienced were to worse: the “Syrian regime”. an appeals: for: the conservation of Syria: and: the current government: not: imply any endorsement of his misdeeds, corruption, or mistakes: crimes.: is: the evidence: that :: not: there is no acceptable alternative: that : not: bring, no abomination irrevocable. Also we must Recognize: that: the Syrian population itself can: and: to go, to: their own way, to reform.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] This: is: the original meaning of: ‘democracy’: an: people: that search by: Himself: of: Ensuring equality: of: the equal treatment among all its the Citizens . “Russia acts: for: self-interest” usually: not: we have a lot of confidence: Russian nell’orso: and: the Chinese dragon: and: the sermons of Thunder Persian Empire there: not: give no peace. and: However, now comes from there: support: for: to defend the stability of Syria Compared to the self-declared “Friends of Syria” (hypocrites ridges). The West, America: with: its European allies: and the Arabs, from the beginning have tried: of: ensure for Themselves: Syria, along with Libya in the “Collection” (manipulated) Arab Spring, from get through: an: military intervention. Libya: is: was so: relatively fast “liberated”, at least: his gold, of its oil (petroleum), sovereignty: to: start from 150,000 lives (many: of: can write them in his list Belgium: with: his month: of: bombing?)

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] and where is the freedom of religion in Libya?. or where is the democracy? for: Syria, this: is been: so far prevented: the unity of the people: and: by repeated vetoes. Remains Russia, to: defend stubbornly: the sovereignty of Syria, to: highlight the imbalance of resolutions, that: not: make no mention: criminal gangs in the country. And that Russia considers schizophrenia: media: and: Western policy. Countries: that more December supply weapons: and: aid to the rebels: and: criminal gangs Those are: that: scream louder that: you must stop the shedding: of: blood and: that: the regular army must stop! Russia says: that: not: foreign powers, but: people must be Able: of: he decides his government. Hillary Clinton on the second veto of Russia has called the attitude of Russia, ‘horrible’, so he said,

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] “why: just think: to: personal interests: and not: it is, like Russia, the Syrian people interested in freedom. This: not: it is: an: worthy prize to the value: of: hypocrisy unlimited Yes, Russia has interests in Syria with: his military base: to Tartus. America: not: has its own interests in 130 countries? (: but: not: has, again, in Syria) to his: Military base! then, America: not: have no interest in: an: country so strategically important as Syria: with: huge wealth of: gas: and: of :: n: access to the Mediterranean? Hillary: not: from the beginning has announced, in a loud voice: and: around the world: “We need: of: an: new Middle East”? destabilization A: for: new relationships: of: strength? After ‘military intervention would evidence impossible, Check out the killings would follow Therefore, only the destruction: and: will feed: only: sectarian hatred: even more.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] How to Saudi Arabia and Qatar could really help Syria in its growth: towards democracy?: Or: what: that: they want: is: to Establish Their: Islam dictatorial: anso : in this country, the most secular of the Arab world? course, there may be Mentioned: that: in Saudi Arabia they are exemplary: about: Electoral fraud: lol. but, not: you never have occurred, but: is: Also must add: that: not even the elections are possible: the Arab League! The West still feels, too, called the support: of: this abomination, after the destruction of the country: for: to collect a share in the distribution: of power in this “New Middle East”? Mussalaha: or: reconciliation in the great region: of: Qalamoun: from Damascus and Homs (where we live) at the end: of: July 2012, Mussalaha: or: reconciliation is been: accepted by all parties.

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] “opponents” have laid down Their arms: and: prisoners: that :: not: your hands are dirty: of: blood were left free. The kidnapped Salim, son of the Secretary of the President: and: the second strong man: from Deir Atieh,: is been: left free. Everyone can manifest itself in freedom know: not: violent protest: and: ask for the fight: for: Reforms. Unfortunately, a few days later, Qara: is been shot dead: an: man: that: is been: note: that: he was still on the black list of terrorists, as pro-regime. dust has yet to have pockets: for: to take the path of reconciliation. Mussalaha: is: a third way: that: not: it comes from “the opposition”: and: not: is: even the “scheme” but: really: of the: people. crucial in places like Homs, rebels, Hundreds: of: young, Already have laid down Their arms: and: have chosen: for: an: internal dialogue. Kahlil Noe, President: of: this forum: Expresses the fundamental vision: of: this movement, Stating that: Syria: is: a family, where not: no place:

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] for: violence: and: racism, where the various peoples: and: groups live together in peace: and: tolerance. THIS: is: the desire of the Silent Majority: the Syrian people. Christians play here: an: special role: for: a variety of reasons. ‘M the indigenous population, that: have Largely: Contributed to the’ Arabic Renaissance ‘: and: more than Their share: lead time: in suffering. finally, Their Efforts: not: are in any way Aimed at the achievement: of: any power in the government. So the Christians are the most vulnerable, but: also a major factor bearer: peace in Syria. On July 27 2012: Melkite Patriarch greek-catholic: Gregorios III Laham: he addressed a call to dialogue: of: peace: and: of: reconciliation of: mussalaha. The great threat to Syria in the meantime: is: the anarchy and: the total lack: of: safety in so many random attacks. not: there’s actually a war, there is only to more widespread banditry:

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] terrorism organized by foreign powers to destabilize the time. He rejects the ‘accusation: that: Christians tend to get some privileges from the regime. Christianity: is: should the Arab world. “Islam needs: of: Christianity: and: Muslims: they need the Christians: and: are there: with: and: for them, as in the last 1435 years: in our shared history.” Further: He pointed out the origin of evil in the Arab world, That Is: to: tell the division: and: in Particular in the conflict: Israel-Palestine: “The Israeli-Palestinian conflict: is: the foundation: and: the first cause: the part: the greater the evil, the crisis: and: the war in the Arab world. ” Foreign powers: for: stop the Syrian people: have sanctions to strangle Given only to the people. every four hours, for months, we break: of energy, even in winter. n: large farmer: of: apricot Qousseir, previously sent fruit excellent: an: container:

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] for: the Gulf States: that: paid well. now he: not: can not pay, either, Because collectors: is: the domestic market collapsed. Almost all trade, is paralyzed (a part of the international trade of: weapons: that: is living the golden days).: And: of course the burgeoning field of tourism: is been: zero.: Is: this freedom and democracy, : that: the West wants to give us? Retreats: of the: Syria terrorists his men, sent from abroad, arms: and: to support ‘”opposition” that created artificial. then, will end too, shedding: of: blood. Syria Population: is: not mature enough: for: choose your path: for: the Necessary reforms, in a tradition: of: tolerance, as Showed: for: decades. They will have the United States, NATO, Europe, Saudi Arabia and Qatar as: to: to destabilize this country: with: his decades: of: relative stability, peace, prosperity: and: great tolerance for: meet the “New Middle East “: of: Hillary?

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] The Silent Majority of the Syrian people, want Peace, peace: and: reconciliation. everything else: is: manipulation: and: lie. of: this desire: of: to live through everything, in mutual tolerance: with: the other, Expresses the true greatness, the Syrian people. agg: Recognize here we as Christians, in the final analysis, the work of the Spirit of Jesus: that He says, “If the Son Shall make you free, ye shall be free indeed Shall” (John 8:36). not: are: an: so-called Middle East specialist, but I am only, an: norbertino ordinary priest: the Premonstratensian Abbey Postelse. I am not: I want to mention: of journalistic skills, political: or: diplomatic. addition: I still live, but: in 2010 in the monastery of the 6th century, the St James the intercepted, (90 km from Damascus), where I am responsible: for: the Catholic seminary formation: and: for: male branch: of: this monastery (maryakub. org; See also our information: voxclamantis. info). way I have become: an: missionary,

[Syria, in direct testimony: of the: Syrian tragedy] until today (but we hope yet: to: long). now we live with: 7 men in primitive but: welcoming Roman tower (presumably of the 1st century.) we do: 97 steps: to the roof, and why: the Romans have forgotten: an: lift, with: 97 steps back Also . community nuns, has about: fifteen members. Together we Represent a dozen: of: different countries. Moreover, there are families: and: children freed: of the: capture, Sunni and Christians, Alawites, (up to now, about 25.) Our group Welcomes people from, for almost all of Syria. This: that: I write, I have experienced: or: Learned: of: them. before: the crisis there were many visitors, the inside Syria: and: abroad, Especially young people. Construction was begun: for: to welcome guests: in: also: Large shopping center, Whose activities are now silent and: that: hours: is been: open to refugees for: be received to the extent possible.

 
   
4/9/2012

Siria, una testimonianza

Riportiamo, anche se è lunga, una testimonianza proveniente dalla Siria, di padre Daniel Maes, che vive nello stesso monastero di Madre Marie Agnes de la Croix. Credo che possa arricchire la nostra conoscenza di ciò che sta accadendo intorno e dentro a quel Paese.

                                                                             MARCO TOSATTI

Riportiamo, anche se è lunga, una testimonianza proveniente dalla Siria, di padre Daniel
Maes, che vive nello stesso monastero di Madre Marie Agnes de la Croix. Credo che possa arricchire la nostra conoscenza di ciò che sta accadendo intorno e dentro a quel Paese.

I nostri media solitamente raccontano di una rivolta pacifica della popolazione siriana, che sta diventando sempre più sanguinosa perché viene soppressa dal regime, inoltre proclamano che la comunità internazionale dovrebbe esercitare maggiore pressione sul regime, rendere più incisivo l’aiuto all’opposizione per fermare lo spargimento di sangue, e premere perché la Russia e la Cina rinuncino al loro sostegno a questo regime sanguinario. Questa opinione generale, confezionata in mezze verità e bugie intere, non solo mette in pericolo di vita, chi, sulla base di ciò che realmente accade in Siria, lotta per la preservazione di questo paese, ma suscita anche lo spargimento di sangue. Interventi stranieri non sono la soluzione, ma la causa della violenza. Lasciate che la Siria si interroghi. La gente vuole la pace. Lasciatele cercare il suo modo di riconciliazione o ‘mussalaha’ Una pacifica sollevazione popolare? All’ inizio della ribellione io ho potuto rilevare nel nostro villaggio di Qâra, con i suoi quasi 500 cristiani e 25.000 sunniti . Siamo stati ospiti regolari presso il nostro collega Abouna Georges, il sacerdote bizantino e siamo stati accolti calorosamente da famiglie cristiane, ma altrettanto calorosamente da famiglie musulmane. Ci siamo goduti la forte tradizione di libertà, uguaglianza e coesistenza pacifica di cui il popolo siriano era un modello. Non vi era la violenza e il furto, ben pochi erano poveri e c’era abbastanza prosperità per chiunque. Ogni donna e ogni ragazza poteva vestire come voleva. Uomini e donne di ogni etnia o gruppo religioso potevano occupare tutti i posti. Inoltre, la Siria ha offerto a quasi 2 milioni di profughi una casa ospitale e un’uguaglianza, come non hanno ottenuto in nessuna altra parte nel mondo arabo. Abbiamo accolto I rifugiati specialmente nella zona di Damasco, ma anche in Qâra e nel nostro monastero. E l’aspettativa di vita della popolazione siriana è salita da 56 (nel 1970) a 72 anni (nel 2006). Chi ha interesse per l’attuale distruzione del paese? Improvvisamente la società è cambiata in modo radicale. Il grande inquisitore dei Fratelli Musulmani Muhammad Al Ryad Shaqfa ha chiamato dagli Emirati Arabi Uniti e Yemen tutti i musulmani al 14/02/2011, per combattere contro la Siria. Ha gridato per un intervento militare dall’esterno. Dalla canonica al Qâra, da aprile 2011, si vedeva partire un gruppo di giovani ogni venerdì sera diretti dalla Moschea (era un tempio pagano, successivamente la St. Nicholas’ Church) a manifestare contro il governo e il Presidente, su un richiamo condotto da sconosciuti. Ci sono alcuni video nei quali essi erano pagati da Al Jazeera, dice il sacerdote che li conosceva. E come facinorosi nei nostri villaggi in realtà nessuno voleva davvero sostenerli, così questo gruppo non è stato supportato da nessuno nel villaggio. Tuttavia questo gruppo è cresciuto. Esso è cresciuto con incendio criminale e armato di violenza. Il Sacerdote è stato perquisito e derubato da uomini mascherati con un accento strano da cui con difficoltà è riuscito a sfuggire a uno strangolamento. E per noi era non più piacevole la visita a Qâra. Abbiamo sentito da amici che è andato nello stesso modo in altri luoghi. L “opposizione” ha imposto che quando si manifesta i negozi si chiudano. A Quosseir e Homs figli di famiglie cristiane o musulmani moderati erano minacciati e perfino uccisi perché hanno rifiutato di aderire a una dimostrazione anti-governo. Se la popolazione di Aleppo, ha detto il locale arcivescovo Jeanbart, nell’agosto 2012 non avesse opposto energica resistenza contro queste bande armate e non avesse aiutato l’esercito, la città sarebbe stata occupata già dopo un giorno. Tutto questo non ha nulla a che fare con una “rivolta popolare pacifica”. Chi è l’ “opposizione”? Fin dall’inizio ci sono stati molti gruppi di opposizione con i loro leader. CNCCD (Comité National de Coordination pour le Changement Démocratique) è il più antico e molto diviso. Vuole la caduta del governo ma nessun intervento straniero. Il gruppo di opposizione più moderato contiene il Partito Nazionale Siriano, l’ iniziativa curda, il Partito Comunista siriano e vari altri. Vogliono un dialogo con il governo e declinano qualsiasi intervento straniero radicalmente. Il terzo è il gruppo di opposizione estera di CNS (Conseil National Syrien), dominata dai Fratelli Musulmani (da Washington, Londra, Bruxelles). Questi estremisti religiosi rifiutano dialogo e riforme democratiche e chiedono un jihad armata in Siria per riportare l’islamismo rigoroso. Il CNS si atteggia a rappresentante ufficiale della Siria ma in realtà è una vergogna per la popolazione. Esso gode del sostegno di America, Inghilterra, Francia, Turchia, le milizie libanesi, Giordania e, naturalmente, Arabia Saudita e Qatar. All’interno e al di fuori di questi gruppi operano bande sempre più criminali che sfruttano la crescente insicurezza della loro battaglia. Gli aerei della NATO il 26/11/11 hanno trasferito al confine settentrionale con la Siria (in Eskandarun, Turchia) a Damasco Abdel Hakim Belhadj, il ‘macellaio’ di Baghdad e Tripoli, insieme ad un battaglione di 700 combattenti libici (Al-Qaeda) per aggiungere alla sua squadra attuale. Come regalo di Natale, ha ottenuto una massa di armi, rubate da depositi di Gheddafi. Due giorni prima di Natale è già iniziato un attacco a Damasco: più di 50 morti e più di 200 feriti. Nel frattempo, fa anche i nostri servizi di sicurezza di Stato belga sono preoccupati perché ora si scopre che i fondamentalisti musulmani dal nostro paese sono al lato di Al-Qaeda nella lotta contro la Siria! In breve, il pacifico tubare di colombe di pace “all’opposizione”, è soffocato dagli orrori inenarrabili delle bande criminali che seminano il terrore ovunque. I giovani sono delusi perché potenze straniere dettano il loro ordine del giorno. I nazionalisti hanno stati truffati perché i gruppi armati li soverchiano con la loro pretesa di un intervento militare straniero. I musulmani moderati sono stati truffati perché i salafiti e i fondamentalisti vogliono stabilire una dittatura totalitaria che è molto peggio di quanto il governo siriano sia mai stato. E i cittadini comuni sono delusi perché sono vittime di bande armate ovunque, contro le quali non sono protetti. “Il regime siriano” è da tempo caduto Il 26 febbraio 2012 si è svolto un referendum su una nuova costituzione. L “opposizione” con il sostegno dell’Occidente ha fatto di tutto per screditare e boicottare questo referendum. In Yabroed , scatole con le schede di voto sono state distrutte. Eppure c’è stato ancora il 57% della popolazione che ha votato e l’ 89, 4% ha accettato la nuova costituzione. Il monopolio del partito Baath è stato abolito per sempre a vantaggio di un sistema multi-partitico. Nel frattempo, c’è anche un nuovo Parlamento in cui siedono trenta donne. Vivo insieme a quattro Libanesi che hanno sperimentato la guerra libanese. Il regime siriano aveva perso da tempo ogni credibilità per loro. Eppure ora sono i primi ad avvertire che la Siria deve tenere, perché l’alternativa è molto peggio per tutti. Un amico Sunnita che proclama ad alta voce che egli è stato a lungo desideroso di decapitare Assad, recentemente è venuto domandare se non potremmo fargli una “Novena”. Egli sapeva che i cristiani hanno speciali preghiere per intenzioni particolari. Una Novena, perché? Ha voluto d’ora in poi pregare ogni giorno che Assad riesca a tenere perché gli abomini che egli nella sua famiglia di “opposizione” avevano sperimentato erano molto peggiori del “regime siriano”. Un appello per la conservazione della Siria e l’attuale governo non implica alcuna approvazione dei suoi misfatti, corruzione, errori o crimini. È la evidenza che non esiste alcuna alternativa accettabile che non porta nessun abominio irrevocabile. Dobbiamo anche riconoscere che la popolazione siriana stessa può e deve andare, a modo suo, verso le riforme. Questo è il significato originale di ‘democrazia’: un popolo che cerca da se stesso di garantire la parità di trattamento tra tutti i suoi cittadini. ” La Russia agisce per il proprio interesse” Solitamente non abbiamo molta fiducia nell’orso russo e nel drago cinese e i sermoni di tuono dall’Impero persiano ci non danno nessuna pace. E tuttavia ora viene da lì il supporto per difendere la stabilità della Siria rispetto agli auto- dichiarati “amici della Siria”. L’Occidente, l’America con i suoi alleati europei e arabi, fin dall’inizio hanno cercato di garantirsi la Siria insieme alla Libia nella Collezione Primavera Araba, da ottenere attraverso un intervento militare. La Libia è stata in modo relativamente veloce “liberata”, almeno del suo oro, del suo olio, della sua sovranità, a iniziare da 150.000 vite umane (quanti di loro può scrivere nella sua lista il Belgio con il suo mese di bombardamenti ?) Per la Siria, questo è stato fino ad oggi impedito dall’unità del popolo e da ripetuti veti. Rimane la Russia, a difendere ostinatamente la sovranità della Siria, a sottolineare lo squilibrio delle risoluzioni, che non fanno alcuna menzione delle bande criminali nel paese. E la Russia giudica la schizofrenia dei media e della politica occidentali. I paesi che più forniscono armi e aiuti ai ribelli e alle bande criminali sono quelli che urlano più forte che si deve fermare lo spargimento di sangue e che l’esercito regolare deve fermarsi! La Russia dice che non le potenze straniere, ma la gente deve essere in grado di decidere il suo governo. Hillary Clinton al secondo veto della Russia ha chiamato l’atteggiamento della Russia ‘orribile’, così ha detto, “perché pensa solo a interessi personali e non è, come loro, interessato alla libertà del popolo siriano. Questo non è un degno premio al valore di un’ipocrisia senza limiti? Sì, la Russia ha interessi in Siria con la sua base militare a Tartus. L’ America non ha in 130 paesi (ma non ancora in Siria) una base militare? L’America non avrebbe alcun interesse in un paese così strategicamente importante come la Siria con un’enorme ricchezza di gas e di un accesso al Mediterraneo? Hillary non ha fin dall’inizio annunciato ad alta voce e in tutto il mondo: “Abbiamo bisogno di un nuovo Medio Oriente”? Una destabilizzazione per instaurare nuovi rapporti di forza? Dopo l’ intervento militare si dimostrerebbe impossibile controllare le uccisioni, seguirebbe la distruzione e si alimenterà l’odio settario. Come l’Arabia Saudita e Qatar potrebbero davvero aiutare la Siria nella sua crescita verso il democrazia? o quello che vogliono è stabilire il loro islam dittatoriale in questo paese, il più laico del mondo arabo? Naturalmente, si può menzionare che in Arabia Saudita esemplari di frode elettorale non si mai sono verificati, ma è necessario anche aggiungere che neppure le elezioni sono possibili! L’Occidente si sente ancora ugulamente chiamato al supporto di questo abominio, dopo la distruzione del paese, per raccogliere una quota nella distribuzione del potere in questo “Nuovo Medio Oriente”? Mussalaha o riconciliazione Nella grande regione di Qalamoun tra Damasco e Homs (dove viviamo) alla fine di luglio 2012, Mussalaha o riconciliazione è stato accettata da tutte le parti. “Avversari” hanno deposto le armi e i prigionieri che non hanno le mani sporche di sangue sono stati lasciati liberi. Il rapito Salim, figlio del Segretario del Presidente e del secondo uomo forte da Deir Atieh, è stato lasciato libero. Ognuno può manifestare in libertà in modo non violento, protestare e chiedere la lotta per le riforme. Purtroppo, pochi giorni più tardi, in Qâra è stato ucciso un uomo che è stato notato che era ancora sulla lista nera dei terroristi come pro-regime. La polvere deve ancora avere tasche per riprendere la strada della riconciliazione. Mussalaha è una terza via che non proviene da “l’opposizione” e non anche dal “regime” ma davvero dalla gente. In luoghi cruciali come Homs, ribelli, centinaia di giovani, hanno già deposto le armi e hanno optato per un dialogo interno. Kahlil Noe, Presidente di questo forum esprime la visione fondamentale di questo movimento affermando che la Siria è una famiglia, dove c’è posto per violenza e razzismo, dove i vari popoli e gruppi vivono insieme in pace e tolleranza. QUESTO è il desiderio della maggioranza silenziosa del popolo siriano. I cristiani giocano qui un ruolo speciale per diversi motivi. Sono la popolazione indigena, che hanno in gran parte contribuito al ‘Rinascimento Arabo’ e più della loro parte portano ora nella sofferenza. Infine i loro sforzi non sono in alcun modo finalizzati al raggiungimento di qualche potere nel governo. Così i cristiani sono i più vulnerabili, ma anche il maggior fattore portatore della pace in Siria. Il 27 luglio 2012 il Patriarca melchita greco-cattolico Gregorios III Laham ha rivolto una chiamata al dialogo, di pace e di riconciliazione o di mussalaha. La grande minaccia in Siria nel frattempo è l’anarchia e la totale mancanza di sicurezza in così tanti attacchi casuali. Non c’è in realtà una guerra, c’è più diffuso banditismo. Egli respinge l’accusa che i cristiani tendono ad ottenere alcuni privilegi dal regime. Il Cristianesimo è necessario nel mondo arabo. “L’Islam ha bisogno di cristianesimo e i mussulmani hanno bisogno dei cristiani e siamo lì con e per loro come degli ultimi 1435 anni della nostra storia comune”. Più ulteriormente ha indicato l’origine del male nel mondo arabo, vale a dire la divisione e in particolare nel conflitto israelo-palestinese: “il conflitto israelo-palestinese è il fondamento e la causa prima della parte più grande del male, la crisi e la guerra nel mondo arabo”. Le potenze straniere per fermare il popolo siriano hanno dato sanzioni da strangolare le persone. Ogni quattro ore, da mesi abbiamo interruzione di energia, anche in inverno. Un grande coltivatore di albicocche in Qousseir inviava precedentemente frutta eccellente in un contenitore per gli Stati del Golfo che pagava bene. Ora egli non può pagare neanche i raccoglitori perché è crollato il mercato domestico. Quasi tutte il commercio si trova paralizzato (a parte i commercio internazionale di armi che sta vivendo tempi d’oro). E naturalmente il fiorente settore del turismo è stato già azzerato. È questa libertà e democrazia, che l’Occidente vuole darci? Ritiri dalla Siria i suoi uomini inviati dall’estero, armi e supporto all’ “opposizione”. Allora si concluderà anche lo spargimento di sangue. La popolazione siriana è abbastanza matura per scegliere il proprio cammino per le riforme necessarie, in una tradizione di tolleranza come ha dimostrato per decenni. Dovranno Stati Uniti, Nato, Europa, Arabia Saudita e Qatar venire a destabilizzare questo paese con i suoi decenni di relativa stabilità, pace, prosperità e grande tolleranza , per incontrare il “Nuovo Medio Oriente” di Hillary? La maggioranza silenziosa del popolo siriano desidera LA PACE, la pace e la riconciliazione. Tutto il resto è manipolazione e menzogna. Di questo desiderio di vivere attraverso tutto nella tolleranza reciproca con l’altro si esprime la vera grandezza del popolo siriano. E qui noi riconosciamo come cristiani, in ultima analisi, l’opera dello Spirito di Gesù che dice: “Se il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi” (Giovanni 8, 36). Non sono un sedicente specialista del Medio Oriente, ma un sacerdote ordinario norbertino della Abbazia premonstratense Postelse. Non voglio contare su competenze giornalistiche, politiche o diplomatiche. Inoltre io vivo ancora, ma dal 2010 nel Monastero del 6°secolo della St Giacomo l’interciso, (90 km da Damasco) dove io sono responsabile per la formazione nel seminario cattolico e per il ramo maschile di questo monastero (www.maryakub.org; Vedi anche le nostre informazioni: www.voxclamantis.info). Così sono diventato un missionario fino ad oggi (ma speriamo ancora a lungo). Ora viviamo con 7 uomini nella primitiva ma accogliente torre romana (presumibilmente del 1° secolo). Facciamo 97 scalini fino al tetto e, perché i Romani hanno dimenticato un ascensore, 97 scale anche indietro. La comunità delle monache conta circa quindici membri. Insieme rappresentiamo una dozzina di paesi diversi. Inoltre, ci sono famiglie e bambini liberati dalla cattura, sunniti e cristiani, alawiti, (fino ad oggi circa 25). Il nostro gruppo accoglie persone provenienti da quasi tutta la Siria . Ciò che scrivo, l’ho sperimentato o imparato di loro. Prima della crisi ci sono stati molti visitatori da casa e dall’estero, soprattutto giovani. La costruzione venne iniziata per accogliere gli ospiti in un grande centro, le cui attività sono ora silenziose e che ora è stato aperto ai rifugiati per essere ricevuti nella misura possibile.

MAGDI CRISTIANO ALLAM PRESIDENTE
VOTA IO AMO L’ITALIA
Libera Sovrana Federalista

Precedente Ex-Muslims Blocked from Declaring Conversion Successivo 666 IMF 322 NWO