666 IMF 322 NWO

MAGDI CRISTIANO ALLAM PRESIDENTE
VOTA IO AMO L’ITALIA
Libera Sovrana Federalista
       

.
Sia il vostro parlare sì sì no no
di Magdi Cristiano Allam
Pensieri per l’Italia Libera
di Girolamo Sirchia
Italiani Liberi
di Ida Magli
Verità e rivoluzione
di Silvana De Mari
La Verità vi renderà Liberi
di Gianfranco Trabuio
Vivere senza l’euro
di Stefano Di Francesco
Democrazia all’italiana
di Daniele Comero
Riscossa Cristiana
Riscossa Cristiana
TNT Tessuto Non Tessuto
di Joseph Di Pasquale
Islam-s Newsletter
di Valentina Colombo
Tra Fede e Ragione
di Patrizia Stella
Ritorno alla lira
di Savino Frigiola
Economia a misura d’uomo
di Andrea Cavalleri
Cittadinanza attiva
di Vittorio Zedda
Grazie alla vita
di Rita Coruzzi
Il Pragmascopio
di Michele Di Pasquale
Io secondo me
di Giuseppe Fontana
Minas Tirith
di Tommaso Monfeli
Volare alto con il Turismo
di Anna Maria Solari
Il Polemista Polemologo
di Giancarlo Matta
Con semplicità
di Roberto Castella
Popolo Globale
di Alfonso Di Pasquale
Per la cultura della vita
di Claudia D’Urso
Il perfetto è nemico del bene
di Andrea Tedesco
L’amanuense della Verità
di Carlo Maria Manetti
Controcorrente
di Danilo Quinto
Sogno o son desto?
di Massimiliano Ferrara
Liberi di Pensare
di Vincenzo Malacrinò
Sportello Europa
di Flavio Facioni
La vita è una cosa meravigliosa
di Milenia Castrignano
YouTube

YouTube Spotlight

956023 iscritti
153274227 visualizzazioni video 

  • lorenzoAllah Mahdì Palestina
    lorenzoAllah Mahdì Palestina ha pubblicato un commento

    1 secondo fa

    per comprendere il VERO Magistero della Chiesa! La voce del Magistero è e resta chiara, la voce del vicario di Cristo è sempre pura e parla direttamente all’intelligenza e al cuore! Non c’è bisogno di commenti o di parole superflue! Dalla LETTERA ENCICLICA QUADRAGESIMO ANNO DEL SOMMO PONTEFICE PIO XI NEL 40° ANNIVERSARIO DELLA RERUM NOVARUM. c) concentrazione della ricchezza 105. In primo luogo ciò che ferisce gli occhi è che ai nostri giorni non vi è solo concentrazione della ricchezza, ma l’accumularsi di una potenza enorme, di una dispotica padronanza dell’economia in mano di pochi, e questi sovente neppure proprietari, ma solo depositari e amministratori del capitale, di cui essi però dispongono a loro grado e piacimento.
  • lorenzoAllah Mahdì Palestina
    lorenzoAllah Mahdì Palestina ha pubblicato un commento

    54 secondi fa

    [666 IMF 322 NWO] 106. Questo potere diviene più che mai dispotico in quelli che, tenendo in pugno il danaro, la fanno da padroni; onde sono in qualche modo i distributori del sangue stesso, di cui vive l’organismo economico, e hanno in mano, per così dire, l’anima dell’economia, sicché nessuno, contro la loro volontà, potrebbe nemmeno respirare. 107. Una tale concentrazione di forze e di potere, che è quasi la nota specifica della economia contemporanea, è il frutto naturale di quella sfrenata libertà di concorrenza che lascia sopravvivere solo i più forti, cioè, spesso i più violenti nella lotta e i meno curanti della coscienza. . . . . . . . .
  • lorenzoAllah Mahdì Palestina
    lorenzoAllah Mahdì Palestina ha pubblicato un commento

    1 minuto fa

    [666 IMF 322 NWO] Dato a Roma, presso San Pietro, il 15 maggio 1931, anno decimo del Nostro Pontificato. PIO PP. XI. Queste parole si commentano da sole. Queste parole di oltre ottant’anni fa parlano agli uomini dei nostri giorni, di queste ore, e sono una chiara condanna del giogo: che: la finanza globalizzata da oltre un secolo vuole imporre a tutti i popoli. Oggi come allora essa lo fa tramite le istituzioni bancarie e finanziarie internazionali ed “europee” e tramite le proprie diramazioni esecutive locali. Attualmente, per il nostro Paese, gli esecutori di turno sono Monti: con il suo corteo: di adepti e di utili idioti, passati, presenti e futuri. Ascoltiamo il Papa, soccorriamo il nostro Paese. Viva l’Italia, viva Io Amo l’Italia!

“Salire in politica” per scendere all’Inferno

di Giuseppe Santoro
31/12/2012 07:58:44

Non ci occorrono “chiavi interpretative”, “attualizzazioni”, “aggiornamenti” o
“esegesi” acrobatiche, cui il postconcilio ci ha abituati (ma non convinti),
per comprendere il Magistero della Chiesa!
La voce del Magistero è e resta chiara, la voce del vicario di Cristo è sempre
pura e parla direttamente all’intelligenza e al cuore!
Non c’è bisogno di commenti o di parole superflue!

Dalla LETTERA ENCICLICA QUADRAGESIMO ANNO DEL SOMMO PONTEFICE PIO XI
NEL 40° ANNIVERSARIO DELLA RERUM NOVARUM
. . . . . . .

c) concentrazione della ricchezza

105. In primo luogo ciò che ferisce gli occhi è che ai nostri giorni non vi è
solo concentrazione della ricchezza, ma l’accumularsi di una potenza enorme, di
una dispotica padronanza dell’economia in mano di pochi, e questi sovente
neppure proprietari, ma solo depositari e amministratori del capitale, di cui
essi però dispongono a loro grado e piacimento.

106. Questo potere diviene più che mai dispotico in quelli che, tenendo in
pugno il danaro, la fanno da padroni; onde sono in qualche modo i distributori
del sangue stesso, di cui vive l’organismo economico, e hanno in mano, per così
dire, l’anima dell’economia, sicché nessuno, contro la loro volontà, potrebbe
nemmeno respirare.

107. Una tale concentrazione di forze e di potere, che è quasi la nota
specifica della economia contemporanea, è il frutto naturale di quella sfrenata
libertà di concorrenza che lascia sopravvivere solo i più forti, cioè, spesso i
più violenti nella lotta e i meno curanti della coscienza.
. . . . . . . .

Dato a Roma, presso San Pietro, il 15 maggio 1931, anno decimo del Nostro
Pontificato.

PIO PP. XI

Queste parole si commentano da sole.
Queste parole di oltre ottant’anni fa parlano agli uomini dei nostri giorni,
di queste ore, e sono una chiara condanna del giogo che la finanza globalizzata
da oltre un secolo vuole imporre a tutti i popoli.
Oggi come allora essa lo fa tramite le istituzioni bancarie e finanziarie
internazionali ed “europee” e tramite le proprie diramazioni esecutive locali.
Attualmente, per il nostro Paese, gli esecutori di turno sono Monti con il suo
corteo di adepti e di utili idioti, passati, presenti e futuri.

Ascoltiamo il Papa, soccorriamo il nostro Paese.

Viva l’Italia, viva Io Amo l’Italia!

I commenti sono chiusi.