Gender satanismo abuso su minori

Gender è satanimso ed “E’ abuso sui minori” da Redazione | 20-03-2017 | Gender, i pediatri americani escono allo scoperto: “E’ abuso sui minori” I pediatri americani escono allo scoperto con un documento chiarissimo, rigoroso sotto il profilo scientifico e decisamente coraggioso sul GENDER. Vi proponiamo una sintesi in italiano, un nostro commento e l’originale in inglese (pdf). SINTESI: La sessualità umana è oggettivamente binaria: xx=femmina, XY= maschio. Nessuno è nato con un genere, tutti sono nati con un sesso. Se una persona crede di essere ciò che NON è, questa situazione è da considerare quantomeno come uno stato di confusione. La pubertà non è una malattia e gli ormoni che la bloccano possono essere pericolosi. Il 98% dei ragazzini e l’88% delle ragazzine che hanno problemi di identità di genere durante la pubertà li superano riconoscendosi nel proprio sesso dopo la pubertà. L’uso di ormoni per impersonare l’altro sesso può causare sterilità, malattie cardiache, ictus, diabete e cancro. Il tasso di suicidi tra i transessuali è 20 volte superiore a quello medio, anche nella Svezia che è tra i paesi più LGBT-favorevoli del mondo. E’ da considerarsi abuso sui minori convincere i bambini che sia normale impersonare l’altro sesso mediante ormoni o interventi chirurgici. COMMENTO: La “American College of Pediatricians” (seconda per importanza tra le due società americane di pediatria) prende posizione in modo chiaro, dal punto di vista medico, sulla pericolosità dell’ideologia gender e di alcune sue ricadute devastanti sulla vita dei bambini. Si tratta di un fatto molto positivo, perché finora nel conformismo generalizzato anche la classe medica su questioni di questo tipo si è perlopiù unita al coro più “alla moda” e più politicamente corretto. E’ incoraggiante trovare per una volta una affermazione (molto chiara e quasi dura) dei dati della realtà, riconoscibili da ognuno, non inquinati dall’ideologia dominante. (Dr. med. Fabio Cattaneo, Medicina & Persona) http://medicinaepersona.ch/index.php/2017/03/20/gender-pediatri-americani-escono-allo-scoperto-abuso-sui-minori/

lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 5 minuti fa
LA MINISTRA FEDELI sotto elezioni Maurizio Blondet 16 novembre 2017 #LGBT rinnegati! ] dogma Darwin Gender, i pediatri americani escono allo scoperto: “E’ abuso sui minori” [ SMETTI DI FARE IL SATANISTA! ] I pediatri americani escono allo scoperto con un documento chiarissimo, rigoroso sotto il profilo scientifico e decisamente coraggioso sul GENDER. Vi proponiamo una sintesi in italiano, un nostro commento e l’originale in inglese (pdf). SINTESI: La sessualità umana è oggettivamente binaria: xx=femmina, XY= maschio. Nessuno è nato con un genere, tutti sono nati con un sesso. Se una persona crede di essere ciò che NON è, questa situazione è da considerare quantomeno come uno stato di confusione. La pubertà non è una malattia e gli ormoni che la bloccano possono essere pericolosi. Il 98% dei ragazzini e l’88% delle ragazzine che hanno problemi di identità di genere durante la pubertà li superano riconoscendosi nel proprio sesso dopo la pubertà. L’uso di ormoni per impersonare l’altro sesso può causare sterilità, malattie cardiache, ictus, diabete e cancro. Il tasso di suicidi tra i transessuali è 20 volte superiore a quello medio, anche nella Svezia che è tra i paesi più LGBT-favorevoli del mondo. E’ da considerarsi abuso sui minori convincere i bambini che sia normale impersonare l’altro sesso mediante ormoni o interventi chirurgici. COMMENTO: La “American College of Pediatricians” (seconda per importanza tra le due società americane di pediatria) prende posizione in modo chiaro, dal punto di vista medico, sulla pericolosità dell’ideologia gender e di alcune sue ricadute devastanti sulla vita dei bambini. Si tratta di un fatto molto positivo, perché finora nel conformismo generalizzato anche la classe medica su questioni di questo tipo si è perlopiù unita al coro più “alla moda” e più politicamente corretto. E’ incoraggiante trovare per una volta una affermazione (molto chiara e quasi dura) dei dati della realtà, riconoscibili da ognuno, non inquinati dall’ideologia dominante. (Dr. med. Fabio Cattaneo, Medicina & Persona)
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 7 minuti fa
#LGBT rinnegati! ] dogma Darwin Gender, i pediatri americani escono allo scoperto: “E’ abuso sui minori” [ SMETTI DI FARE IL SATANISTA!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 17 minuti fa
I neocatecumenali: da Cristo al giudaismo, Maurizio Blondet 9 ottobre 2015 [[ ma senza giudaismo non ci può essere vera intelligenza cristiana: quindi diremo: “da Cristo al giudaismo” e “dal giudaesimo a cristo”! ]] Un nostro interlocutore neocatecumenale ci scriveva: “sono conscio che se si privilegia troppo l’aspetto della mensa rischia di venir meno la percezione del sacrificio sull’altare, l’ho sperimentato sulla mia pelle, anche se devo dire che ultimamente dai miei ‘catechisti’ è stato ripetuto più volte che la messa è un sacrificio“… Notare: lo dicono “ultimamente”; il che significa che prima non avveniva, ammesso che lo dicano effettivamente e, comunque, se anche lo dicono e poi non “si vive” né nella celebrazione né conseguentemente nella vita, non è la stessa cosa che dice e fa la Chiesa. Riprendo in proposito il testo di un precedente confronto, che è un documento, per mettere in risalto cos’è che si vive nel cammino e alcuni dei numerosi elementi che provano la giudaizzazione e, quindi, la deformazione della nostra fede, proprio in rapporto all’Eucaristia. Dice Emanuele: bimah ebraica nei seminari di Kiko Nei seminari di Kiko c’è sempre una Bimah ebraica… … e quando mai il cammino ha svilito la Nuova Alleanza? dai ragazzi ma credete davvero in quello che scrivete? Vorrei far riflettere su uno dei primi canti in uso nel cammino. Un canto che sciaguratamente usa un termine ebraico, e una modalità ebraica per ringraziare Dio nel giorno di Pasqua: enumerare i suoi prodigi. Vorrei far notare come finisce il canto. Ora se c’è del male in questo…. DAJENU Di quanti beni ci ha colmato il Signore [3 volte] Se Cristo ci avesse fatto uscire dall’ Egitto e non avesse fatto giustizia del faraone: Rit.: Questo ci sarebbe bastato, ci sarebbe bastato dajenù, dajenù, dajenù. Se avesse fatto giustizia del Faraone e non ci avesse liberato da tutti gli idoli: Rit…….. …….omissis… Tanto più dobbiamo ringraziare il Signore![3 volte] Che ci ha fatto uscire dall’ Egitto Che ha fatto giustizia del faraone Che ci ha liberato da tutti i nemici Che ci ha dato le loro ricchezze… Che ha aperto il mare per noi… Che vi ha affondato i nostri oppressori… Che ci ha donato un cammino nel deserto… Che ci ha nutrito con il pane della vita… Che ci ha dato il giorno del Signore… Che ci ha donato la Nuova Alleanza… Che ci ha fatto entrare nella Chiesa… Che ha costruito in noi il suo tempio… e lo ha riempito del suo spirito Santo nel perdono dei peccati. Cristo nostra Pasqua è risorto per noi! Alleluia, alleluia, alleluia, ecco questo è il senso del patrimonio ebraico in questo canto: semplicemente un incipit in una lista di ringraziamenti…” Caro Emanuele, vedi che avvalori il mio discorso? Il canto può essere bello e trascinare e svegliare l’emotività quanto ti pare e, ne convengo, è anche in tema con la Pasqua: ma con la Pasqua ebraica. Pagliacciate neocatecumenali: celebrano una “cena ebraica”! Ma che ci azzecca Daienu, con tutti i prodigi del Signore nella Pasqua degli Ebrei, quando abbiamo il Prodigio dei Prodigi, il nostro Signore Gesù Cristo Nato Morto e Risorto per noi? Tra le cose che enumera sulla Nuova Alleanza il canto non dice “è salito sulla Croce ed è morto per noi“. Non ti sembra una dimenticanza grave? Eppure è solo attraverso il Suo Sacrificio che accadono tutte le altre cose enumerate dalla Nuova Alleanza in poi, Risurrezione compresa. Non dimenticare che nel Suo c’è anche il nostro sacrificio (implica l’offerta e la vittima in espiazione per il peccato, e sono parole dure ma VERE che danno fastidio ai modernisti e ai falsi cristiani), altrimenti non siamo cristiani, siamo rimasti “ebrei” nonostante tutte le parole cristiane usate come specchietti per le allodole! E quando poi l’iniziatore del cammino dice alla stampa (13 giugno 2008): “… Nelle comunità portiamo avanti infatti una catechesi basata sulla Pasqua ebrea, con il pane azzimo a significare la schiavitù e l’uscita dall’Egitto e la coppa del vino a significare la Terra promessa” Capito? Questo non solo non è la Messa cattolica, non è nemmeno un rito cristiano: è un rito EBREO!!! La nostra Terra Promessa, la nostra Pasqua è Cristo. La nostra salvezza è il Suo Corpo Offerto, il Suo Sangue versato “in Sacrificio” per noi… È vero che Gesù nella Cena pasquale con i suoi discepoli probabilmente ha pronunciato la benedizione finale sulla quarta coppa; ma ha dato a tutto un significato NUOVO, quello che hanno vissuto e vivono i cristiani da sempre… Il cosiddetto ritorno alle origini di Kiko non è un ritorno alle nostre origini ebraiche, è un ritorno all’ebraismo tout court! ebraismo-neocatecumenale-con-calici-cattolici La parodia della cena ebraica la fanno usando i calici della Messa… Se la Messa è un Sacrificio è un sacrificio, non è solo il memoriale della Cena… Kiko nega l’«espiazione» (è scritto nero su bianco nei “mamotreti” del Direttorio)… Ebbene, cosa viene detto nella formula di Consacrazione? «…versato in sacrificio per voi…». Sapete che parola usano gli ebrei cristiani per indicare questo termine? “kippur”… e allora? Agnus Dei qui tollit peccata mundi: ma in latino “tollit” non significa propriamente “togliere”, bensì “prendere su di Sé”… dunque il capro espiatorio, quindi l’espiazione, il Kippur… ricorda niente? Strano che la giudaizzazione, così spinta nel Cammino, non sia arrivata almeno ad ammettere questo… Addirittura la Carmen Hernàndez (nella Convivenza a Porto San Giorgio di settembre 2008) va blaterando che: … Allora Gesù Cristo arriva a Cesarea di Filippo e lì celebra il giorno dello Yom Kippur. “E cosa succede lì? “Chi dice la gente che io sia?”, chiede Cristo. E Pietro risponde: “Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivo”, nomina Dio! Nello stesso momento in cui il sommo sacerdote Caifa – Caifa e Cefa sono lo stesso nome – sta pronunciando il nome di Dio nel tempio, sta celebrando Yom Kippur a Gerusalemme, ossia Cristo sta celebrando Yom Kippur fuori del tempio, e formerà la nuova Chiesa: “Tu sei Pietro – Cefa – e su questa pietra edificherò la mia Chiesa”. È la prima volta che nel Cammino si annuncia questo episodio (cioè l’istituzione della Chiesa), ma in maniera del tutto fuorviante, dal momento che la fondazione della Chiesa non può essere identificata con lo Yom Kippur: il vero Kippur, cioè la vera espiazione avviene ad opera di Cristo sulla Croce! E la fondazione della Chiesa avviene dopo il riconoscimento della Divinità di nostro Signore da parte di Pietro. Mentre l’istituzione del Sacerdozio e dell’Eucaristia avviene nell’Ultima Cena, completamente “reinterpretata” dagli iniziatori del Cammino… Nella Domus di Kiko c’è sempre simbolismo ebraico… Se siete arrivati a riscrivere il Vangelo secondo la pseudo-teologia del Cammino, non è che si possa rimanere indifferenti allo scempio che viene fatto della vera Chiesa! In questo esame siamo andati già un po’ in profondità, attraverso insegnamenti, noti, degli iniziatori del Cammino. Proseguiremo poi con l’approfondimento delle altre incongruenze del rito anche in relazione allo Statuto, che è il documento ufficiale al momento maggiormente rivelatore di questa problematica realtà. http://neocatecumenali.blogspot.it/2014/11/il-cammino-e-la-giudaizzazione-del.html
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 25 minuti fa
PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI? Maurizio Blondet 15 novembre 2017 CNN ha fatto un “clamoroso” servizio esclusivo: ha mostrato un mercato degli schiavi in Libia. I media del giorno dopo hanno battuto la grancassa: intollerabile! Disumano! Protesta dell’UNHCR, delle ONG . Eccetera. UN SERVIZIO CHIARISSIMO DI CNN. Il servizio CNN appare falso come giuda. Non perché “mercati” del genere non esistano in Libia, ma perché sicuramente non avvengono in quel modo, come al mercato del pesce. Falsa la indignazione, false le circostanze, false i particolari. Per esempio si parla di negri denutriti: Uno yemenita, ridotto in questo stato insieme a migliaia di connazionali, causa la guerra che l’Arabia Saudita, l’alleato di Usae Israele ,il modello di democrazia, – con l’aiuto militare di caccia-bombardieri americani e inglesi – ha sferrato contro il paese più debole dell’area, per stroncare la rivolta degli sciiti con il genocidio per fame. Posto che il servizio CNN è un fake, e che i media occidentalisti lo hanno strombazzato con tanta forza, ci si deve domandare cosa ciò prepara. Suscitare la compassione pubblica ed ufficiale per far riprendere il flusso dei migranti e ridare il business relativo alle note ONG tanto amate da Soros e dall’UNCHR (di cui ha fatto parte la Boldrini), nonché dalla Bonino? Un’iniziativa per mandare a monte gli accordi che Minniti ha stretto con le bande libiche e che hanno ridotto l flusso di migranti e tagliato il business dei salvataggi alle ONG anglo e tedesche? E’ una situazione che l’ONU ha denunciato già da mesi: “Alcuni Paesi europei incoraggiano gruppi armati che trattengono chi vuole fuggire”, ha tuonato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Ra’ad Hussein. Un intervento “umanitario” anglo-americano in quella zona della Libia dove l’Italia ha stabilito certe relazioni e ha interessi che fanno gola ai britannici? Dico britannici perché stranamente, Londra ha appena riaperto a Tripoli l’ambasciata, ben fornita di tizi alti muscolosi che non sembrano diplomatici. E in coincidenza, è stato “arrestato” un faccendiere italiano che aveva ottimi rapporti con certe milizie. La permanenza di un Gentiloni – tanto amico di Hillary, e tanto nemico dei nostri interessi da ritirare l’ambasciatore dal Cairo per il caso Regeni – garantisce che, se l’intenzione dei nostri alleati è predatoria, essa andrà a buon fine. Forse non c’entra niente, ma inviterei a considerare il crollo in borsa di Leonardo: quella che un tempo si chiamava Finmeccanica, che è in mano all’azionista pubblico Tesoro per la metà: certo ha avuto un periodo non smagliante la nostra fabbrica di elicotteri, ma non al punto da giustificare un crollo di un quinto del suo valore (oltre il 21%) in un giorno solo. Certo piace molto agli inglesi, o ai francesi? Ai tedeschi? Terrei d’occhio anche la corte che Renzi fa ad Emma Bonino per metterla nel governo. Non sono certo i voti che porta, questa globalista che ha approvato tutti gli “interventi umanitari” in Irak e Siria e Libia , che quando apre bocca sembra di sentir parlare la Cia o l’MI6. Questo non è un articolo, è un allarme. La situazione è in evoluzione. Alla prossima puntata. https://www.maurizioblondet.it/preparano-un-intervento-umanitario-libia/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 30 minuti fa
la libertà è soltanto il diritto di fare il bene! STRAORDINARIA LECTIO MAGISTRALIS DI ANTONIO STAGLIANÒ VESCOVO DI NOTO, AL CONVEGNO PROMOSSO DALLA LOGGIA MASSONICA DEL GRANDE ORIENTE D’ITALIA A SIRACUSA Per fare da contro-altare ad una fake news,pubblicammo giorni fa un articolo per precisare che l’Arcivescovo Metropolita di Siracusa S.E. Mons. Salvatore Pappalardo, non amoreggiava affatto assieme alla propria Chiesa particolare con le logge massoniche, come in modo infelice ebbero a scrivere diversi opinionisti cattolici basandosi unicamente su una locandina, quindi emanando, sulla sola base di essa, delle sentenze tanto affrettate … https://www.maurizioblondet.it/straordinaria-lectio-magistralis-antonio-stagliano-vescovo-noto-al-convegno-promosso-dalla-loggia-massonica-del-grande-oriente-ditalia-siracusa/
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 53 minuti fa
https://www.maurizioblondet.it/straordinaria-lectio-magistralis-antonio-stagliano-vescovo-noto-al-convegno-promosso-dalla-loggia-massonica-del-grande-oriente-ditalia-siracusa/ STRAORDINARIA LECTIO MAGISTRALIS DI ANTONIO STAGLIANÒ VESCOVO DI NOTO, AL CONVEGNO PROMOSSO DALLA LOGGIA MASSONICA DEL GRANDE ORIENTE D’ITALIA A SIRACUSA Maurizio Blondet 14 novembre 2017 Per fare da contro-altare ad una fake news,pubblicammo giorni fa un articolo per precisare che l’Arcivescovo Metropolita di Siracusa S.E. Mons. Salvatore Pappalardo, non amoreggiava affatto assieme alla propria Chiesa particolare con le logge massoniche, come in modo infelice ebbero a scrivere diversi opinionisti cattolici basandosi unicamente su una locandina, quindi emanando, sulla sola base di essa, delle sentenze tanto affrettate quanto infelici [vedere nostro precedente articolo, QUI]. Relatore di spicco a questo convegno per esprimere il pensiero ed il sentire cattolico sulla Massoneria, è stato S.E. Mons. Antonio Stagliano, Vescovo della Diocesi di Noto, conosciuto dal grande pubblico per la sua passione per la pop music e le sue diverse rappresentazioni in veste di cantante. Noi che però viviamo all’interno della Chiesa e che da sempre viviamo a stretto contatto col mondo della teologia, non conosciamo solo l’Antonio Staglianò cantante, ma soprattutto l’Antonio Staglianò teologo. Un teologo che sin dall’epoca della sua brillante docenza a Roma, si è sempre palesato nelle sue lezioni accademiche, nei suoi libri e nelle sue conferenze, come un teologo di profonda e sana dottrina cattolica, per usare il termine «sana dottrina» nel più squisito stile espressivo paolino [cf. II Tm 4,1-8]. il manifesto sulla base del quale riviste telematiche e blog cattolici, senza approfondire in alcun modo l’argomento, si sono lanciati in sentenze a dir poco infelici … La lectio magistralis di S.E. Mons. Antonio Staglianò, di cui vi offriamo l’audio integrale, merita di essere ascoltata e meditata, perché nell’odierno mondo episcopale della piacioneria selvaggia e della superficiale approssimazione, capita sempre più di rado di udire, come autentica musica soave per le orecchie, un Vescovo che nelle sue parole ha incarnato il divino monito: «Sia il vostro parlare si quando è si e no quando è no, perché il di più, proviene dal Maligno» [Mt 5, 33-37]. I Padri de L’Isola di Patmos, se da una parte si rallegrano e sono lieti di diffondere i preziosi contenuti della lectio del Vescovo netino, dall’altra rimangono amareggiati per il modo in cui, pur di fronte al dato di fatto, tutt’oggi vi siano dei cattolici resi polemici dalla loro tristezza interiore, che seguitano a stracciarsi le vesti pure dinanzi a un dato di fatto non passibile di smentita, ossia il seguente: con amabilità e profondo spirito cristiano, un vescovo e teologo ha spiegato ai Massoni che se un cattolico è iscritto alla Loggia ed appartiene alla Massoneria, deve ritenersi scomunicato latae sententiae, una scomunica che non è un retaggio della “vecchia Chiesa” del Beato Pio IX, ma rimane tutt’oggi valida anche nella Chiesa del periodo posteriore al Concilio Vaticano II. Poteva forse dire più di questo, un vescovo ed un teologo, con buona pace di certi irriducibili cattolici tristi e, per questo, sempiterni scontenti? In questo, sbaglia forse il Sommo Pontefice Francesco I, quando a questo genere di cattolici, li chiama “cristiani cupi” o “cristiani pipistrelli”? dall’Isola di Patmos, 13 novembre 2017 https://www.youtube.com/watch?v=TRMrq5Y9dgs
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 ora fa
#LGBT rinnegati! ] quando cadremo nella guerra guerra civile? tu farai la morte dei Padroni!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 ora fa
#LGBT rinnegati! ] ma, a te non interessano gli Omosessuali che non sono gay, perché tu sei Satana!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 ora fa
#LGBT rinnegati! ] il nazi-fascismo giustamente è stato condannato per i suoi errori ideologici, ma, il comunismo non è stato condannato ancora, ed ecco perché Kim Jong-un e Maometto: ritengono che Omosessuali e cristiani debbano essere il cibo dei topi!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 ora fa
shalom + salam = blessings too ] io non sono lacrime e sangue per persone normali, benigne, perché Dio è di tutti e il mio JHWH è amore universale e infinito per tutti! [ i criminali sono esclusi da me.. anche se Dio continua ad amarli: purtroppo! ed io infatti sono una giustizia politica mentre lui è una giustizia eterna!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 4 ore fa
pinocchio Bilderberg ha detto: Renzi: «L’unica lobby a cui appartengo è quella degli scout»
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 4 ore fa
perché lui crede che Horror sia meno grave di porno? Molestie, Dario Argento: ”I maiali non sono solo in America, piano piano usciranno fuori anche qui” .. perché lui crede che Horror sia meno grave di porno?
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 5 ore fa
#LGBT tu rinnegati! ] come “in questo modo verrà giù il sistema!” [ non c’é nessuno sano di mente che pensi che sia bene salvare il sistema! … è vero che non ci sono gay in Paradiso, perché in Paradiso non ci sono malattie! Ma è anche vero che il Paradiso è pieno di peccatori pentiti! [ tu rinnegati!
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 5 ore fa
[ JHWH holy holy holy ] io sono Colui che sono e che sempre sarò ] [ JHWH holy holy holy ] I am who I am and I will always be [ JHWH holy holy holy ] i am [ JHWH holy holy holy ] oh my Israel
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 10 ore fa
“la lotta contro il terrorismo shariah OCI Lega aRABA deve rimanere una priorità strategica”. 16 NOV – “In Libia sono in gioco stabilità e sicurezza in tutto il Mediterraneo. E’ indispensabile una soluzione politica, non ci sono scorciatoie militari, perché se un partito sceglie l’opzione militare, la crisi potrebbe continuare a lungo e l’Isis potrebbe riemergere”: lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano durante la riunione del Consiglio di Sicurezza Onu, di cui l’Italia e’ presidente di turno. Quindi ha ribadito che “la lotta contro il terrorismo deve rimanere una priorità strategica”.
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 11 ore fa
finché Rothschild ci schiavizza, ci spinge alla disperazione, e ci ruba il signoraggio bancario, noi non possiamo accogliere migranti economici dall’Africa.. Migranti: Tajani, ora agire su Dublino ‘Sistema ad oggi inefficace e ingiusto, da riformare subito’
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN
lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 11 ore fa
se analizzo tutte le accuse che vengono mosse a Papa Bergoglio, sull’80% di esse sono mosse del tutto ingiustamente e questo risulta ad una semplice analisi teologica questo risulta evidente, per l’altro 20% la perplessità rimane legittima! La Chiesa Cattolica si è appiattita troppo sul ministero e deve riscoprire l’aspetto trascendente carismatico e profetico! Quindi attendiamo il matrimonio dei presbiteri diocesani: al più presto!

PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI?
Maurizio Blondet 15 novembre 2017 10

CNN ha fatto un “clamoroso” servizio esclusivo : ha mostrato un mercato degli schiavi in Libia. I media del giorno dopo hanno battuto la grancassa: intollerabile! Disumano! Protesta dell’UNHCR, delle ONG . Eccetera.
UN SERVIZIO CHIARISSIMO DI CNN

Il servizio CNN appare falso come giuda. Non perché “mercati” del genere non esistano in Libia, ma perché sicuramente non avvengono in quel modo, come al mercato del pesce. Falsa la indignazione, false le circostanze, false i particolari. Per esempio si parla di negri denutriti:

Non viene mostrato nessun denutrito. I veri denutriti sono così:

ha 18 anni.

Ha 18 anni.

Uno yemenita, ridotto in questo stato insieme a migliaia di connazionali, causa la guerra che l’Arabia Saudita, l’alleato di Usae Israele ,il modello di democrazia, – con l’aiuto militare di caccia-bombardieri americani e inglesi – ha sferrato contro il paese più debole dell’area, per stroncare la rivolta degli sciiti con il genocidio per fame.

Posto che il servizio CNN è un fake, e che i media occidentalisti lo hanno strombazzato con tanta forza, ci si deve domandare cosa ciò prepara.

Suscitare la compassione pubblica ed ufficiale per far riprendere il flusso dei migranti e ridare il business relativo alle note ONG tanto amate da Soros e dall’UNCHR (di cui ha fatto parte la Boldrini), nonché dalla Bonino?
Un’iniziativa per mandare a monte gli accordi che Minniti ha stretto con le bande libiche e che hanno ridotto l flusso di migranti e tagliato il business dei salvataggi alle ONG anglo e tedesche? E’ una situazione che l’ONU ha denunciato già da mesi: “Alcuni Paesi europei incoraggiano gruppi armati che trattengono chi vuole fuggire”, ha tuonato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Ra’ad Hussein.
Un intervento “umanitario” anglo-americano in quella zona della Libia dove l’Italia ha stabilito certe relazioni e ha interessi che fanno gola ai britannici? Dico britannici perché stranamente, Londra ha appena riaperto a Tripoli l’ambasciata, ben fornita di tizi alti muscolosi che non sembrano diplomatici. E in coincidenza, è stato “arrestato” un faccendiere italiano che aveva ottimi rapporti con certe milizie.

La permanenza di un Gentiloni – tanto amico di Hillary, e tanto nemico dei nostri interessi da ritirare l’ambasciatore dal Cairo per il caso Regeni – garantisce che, se l’intenzione dei nostri alleati è predatoria, essa andrà a buon fine. Forse non c’entra niente, ma inviterei a considerare il crollo in borsa di Leonardo: quella che un tempo si chiamava Finmeccanica, che è in mano all’azionista pubblico Tesoro per la metà: certo ha avuto un periodo non smagliante la nostra fabbrica di elicotteri, ma non al punto da giustificare un crollo di un quinto del suo valore (oltre il 21%) in un giorno solo. Certo piace molto agli inglesi, o ai francesi? Ai tedeschi?

Terrei d’occhio anche la corte che Renzi fa ad Emma Bonino per metterla nel governo. Non sono certo i voti che porta, questa globalista che ha approvato tutti gli “interventi umanitari” in Irak e Siria e Libia , che quando apre bocca sembra di sentir parlare la Cia o l’MI6.

Questo non è un articolo, è un allarme. La situazione è in evoluzione. Alla prossima puntata.

Addio Homo Sapiens. Adesso trionfa l’Insipiens.
Maurizio Blondet 22 settembre 2015 31

Il mio articolo sull’idolo di Shigir del 3 settembre scorso – il reperto che testimonia l’esistenza dello sciamanesimo siberiano da ben 12 mila anni, e nessuna religione è mai durata tanto – è stato ripreso da un altro sito, che consente i commenti.

Ed ecco alcuni dei commenti:

“Il palo dimostra che anche 15000 anni fa credevano alle superstizioni. Cavolo che scoperta, da non dormirci la notte.

“Evidentemente anche 9500 anni fa ci fu qualche giocherellone che turlupinava i suoi simili.

“è solo una scultura, magari l’ha fatto qualche artista dell’epoca
sempre a pensare alle religioni bho’….la stessa cosa penso sulle linee di Nazca , poveri bambini senza playstaion cosa volete che fanno tutto il giorno ? un bel disegno molto grande ovviamente poi fanno a gara chi lo fa più grande ^^

Avevo osato scrivere: “

“Il palo di Shigir è dunque la testimonianza dell’uomo che mai è stato “primitivo”, ossessionato dalle necessità materiali; era un essere “metafisico”, che – ha scritto Giuseppe Sermonti – più che vivere “recitava”, con danze, canti e incantamenti, indossando sacri costumi – insomma viveva di liturgie per entrare nell’aldilà.”

Un lettore mi ha rimbeccato:

“No, significa solo che doveva ammazzare il tempo in qualche modo, 15 mila anni fa come 2 mila…Non le viene il vago sospetto che si tratti di una questione di plagiabilità intrinseca di fondo per mancanza di alternative, piuttosto che di un innata propensione genetica alla metafisica?”

Questi commenti vanno pubblicati, perché spiegano benissimo perchè la nostra civiltà sta per finire, e in che modo l’uomo-massa (che parla in questi commenti) la sta distruggendo, distruggendo così anche se stesso, segando il ramo su cui l’hanno fatto salire tutti gli uomini migliori di lui che hanno fanno avanzare la civiltà, di cui lui gode senza merito.

simpson brain

Ora, capisco che l’antichità suprema dell’idolo di Shigir, possa non essere d’interesse per un ignorante di scarsa istruzione. Ma una volta l’ignorante di scarsa istruzione, almeno, diceva: non m’interessa, non ci capisco, non è nel campo delle mie curiosità. E’ una cosa per archeologi, per scienziati…Adesso l’ignorante, in quanto uomo massa, non solo schernisce ciò che supera il suo comprendonio; impone anche la sua bassa intelligenza come standard, vuole che nessun altro s’interessi e s’interroghi sull’idolo di Shigir, come sui giganteschi disegni di Nazca.

Il lettore di cui sopra pretende di dire la sua su un tema di cui non s’è mai occupato nemmeno per cinque minuti, e pretende di dare lezioni a chi quel tema ha studiato, approfondito ed amato. Di colpo, lui si atteggia a sapiente, saputo, a cui non la si fa.

In realtà è terrorizzato davanti al mistero, a qualunque mistero, scientifico o religioso che sia; la profondità della storia e preistoria umana gli dà le vertigini. Insomma: la cultura lo fa’ sta male fisicamente. Non avrebbe colpa (è normale che gli ignoranti siano a disagio), ma il fatto e che lui censura tutto, non vuole che se ne parli. La butta in barzelletta apposta per questo. Attribuisce all’Uomo Antico siberiano le proprie pochezze e piccinerie, il proprio mondo dove ci si annoia senza playstation, dove si fanno sculture senza significato, dove ci sono tanti che “si divertono a turlupinare il prossimo”.

index

Esibisce come un merito, come prova della sua superiorità, le sue falle mentali: la sua banalità piatta, la sua superficialità stolta, il ridottissimo ventaglio delle sue curiosità, e soprattutto l’aver perduto la capacità di stupirsi: “Cavolo che scoperta, da non dormirci la notte”.

Ovviamente, se l’uomo-massa è diventato capace di imporre questa chiusura come standard, è lo stesso progresso scientifico che egli sopprime. Si dice che Newton cominciò a pensare alla sua teoria quando vide la mela cadere dall’albero; l’uomo massa, che ha visto centinaia di mele cadere e si vanta di non essersene mai meravigliato, vuole vietare – magari per legge – che qualcuno se ne stupisca.

E il peggio è che tale uomo ha preteso di imporre la sua stessa chiusura in politica, nei problemi sociali, nella morale, nei comportamenti, non a caso sempre più rozzi, stracchi, plebei e bassi. E’ dunque l’intero progresso che sta bloccando.

E’ esattamente quel che prevedeva Chesterton sulla fine della nostra civiltà: “Il mondo non degraderà mai per mancanza di meraviglie, ma soltanto quando l’uomo cesserà di meravigliarsi.“ O anche: nel mondo non mancheranno mai meraviglie, mancherà la capacità di meravigliarsi – la capacità di meravigliarsi che è la radice del “religioso”, dello sguardo religioso sul mondo. Quello sguardo che l’uomo massa deride, di cui non vuol sentir parlare, proprio perché (nella sua pochezza) ne ha terrore.

Naturalmente, l’uomo massa è privo di immaginazione, l’immaginazione creatrice che suscita la capacità di stupirsi. Non si prova nemmeno ad immaginarsi cosa fosse la Siberia di 12 mila anni fa’, quando l’Uomo Siberiano elevava i suoi pali sciamanici – allora come oggi – per mettersi in contatto con le forze superiori. O forse alzava il sacro palo perché l’axis mundi, il palo cosmico, l’asse di rotazione, era uscito dalla sua sede sconvolgendo le costellazioni, come è riferito da miti di tutta la Terra?
Il “Primitivo” dipingeva così
Il “Primitivo” dipingeva così

Era finita la glaciazione? Il che significa che i ghiacci occupavano gran parte d’Europa e Nord-America, ma che (mistero) la Siberia e l’Alaska erano coperti di vegetazione lussureggiante, beneficiate da un clima mite: lo provano le immense distese di leguminose selvatiche, felci, campanule, ranuncoli , arbusti in paludi impenetrabili, che oggi formano i giacimenti di torba. Lo provano la quantità enorme di animali di grossa taglia che questa vegetazione sosteneva: mandrie immani di bisonti e renne, cavallini selvatici, cervidi d’ogni tipo, antilopi, pecore selvatiche, e lupi; ma coi lupi anche tigri e iene. Iene vicino al Polo Nord? Dove adesso la terra è gelata dal permafrost sotto le erbe stente, dove esiste solo la tundra e le temperature calano a 40 sottozero? Ebbene sì.

Forse l’Uomo Siberiano, che scolpì il palo di Shigiri per i suoi riti sciamanici, vide ancora esemplari di Mammuth calcare quella terra incredibile. Qualcosa poi successe, attorno ai 9500 anni fa: l’80% della fauna siberiana morì di colpo, coi ranuncoli ancora in bocca o nello stomaco non ancora digeriti, per quella che sembra essere una tempesta di gelo, inaudita sciagura istantanea su cui i meteorologi si interrogano.

Ma non s’interroga l’uomo massa.

Siccome lui si annoia nel suo mondo che ha reso vuoto (l’ignorante si annoia perché non trova nel mondo ragioni di interesse, non ha curiosità nè fantasia non sa che cosa significhino le cose), si figura che l’uomo antico si annoiasse – per mancanza di distrazioni, senza playstation, discoteche e pornografia in tv – e quindi qualcuno di loro inventasse la religione.

L’uomo massa, che non sopravviverebbe 15 minuti in quell’ambiente, dove il Sapiens Siberiano prosperava nel paradiso terrestre di “cacciatori-raccoglitori”, naturalmente non ha la minima idea della risonanza che produce nell’animo la comparsa di un animale selvatico nel paesaggio, mentre cammini nella natura. A me è accaduto di rado, ma un giorno, sotto l’alta foresta di larici dell’Ampezzano, mentre andavo da solo, mi si parò davanti un piccolo daino: lo sorpresi, lui mi sorprese. Durò un istante: un istante era lì, un istante era sparito. Nel nulla. Magica creatura, dalla capacità sovrannaturale, messaggero la cui apparizione andava interpretata….come del resto il lugubre, risonante tamburo che si ode nelle foreste alpine, periodico, assillante, seguito da silenzi come se il tamburino si fermasse ogni tanto ad ascoltare. E’ il tamburo del picchio: un altro segnale per l’uomo che vaga nella foresta e si sprofonda nel suo mistero e nel suo pericolo.
cigni del Nord
cigni del Nord

Ebbene: figuratevi cosa produca, nell’alto Tutsi con la sua lancia come unica arma, l’apparizione del leone a pochi metri da lui nella savana. L’uomo massa che i leoni li ha visti al cinema o dietro una robusta gabbia, non ha la minima idea di quanto coraggio, virilità, disposizione alla morte e “sapienza” di cacciatore evochi nel Tutsi questa comparsa. Di quanta magia sia pregna e imbevuta, quanta “cultura” crei nella tribù, quanta mitologia e risonanza spirituale.

L’Uomo Siberiano aveva imparato una immensa sapienza, una enorme cultura seguendo gli animali per cacciarli. Ne rispettava e venerava la natura enigmatica, la magica capacità di sparire alla vista o di sorprenderti, il misterioso ma sapiente transumare; si vietava di uccidere femmine allattanti nel branco dei bisonti (sarebbe stato sacrilegio); aveva imparato da tutti i bramiti e gli improvvisi spaventi di un branco, a interpretare l’arrivo del lupo e della iena, o della tigre.

Ai bambini, i padri insegnavano nella caccia tutti i segreti, le tecniche ( i padri d’oggi cosa possono insegnare? Che sono stati in ufficio a riempire moduli..in un mondo svuotato di significato), le nonne insegnavano i miti fondatori, i vecchi la sera, accanto al fuoco, cantavano i “significati”, la caduta, il mondo degli spiriti e, sopra quello, il Supremo Tessitore d’Inganni, Ouranos, Wotan, Odino con la sua rete celeste, i cui decreti sono scritti nel cielo stellato.

Cosa raccontano, oggi, le nonne? I vecchi che non hanno più alcuna sapienza e non sanno riconoscere le costellazioni? La scuola progressista? A forza di inculcare il disprezzo del passato, delle tradizioni, i progressisti non sanno trasmettere il progresso. L’uomo massa è fatto nascere in un mondo che è stato liberato da ogni traccia antica, se non sotto forma di ruderi o di musei; e quel che è peggio, è così che lo vuole. Gode dei beni tecnologici prodotti da altri (i cinesi, adesso) di cui non conosce né capisce il funzionamento; ritiene che non li perderà mai più, perché la civiltà continuerà anche se lui la sta sgretolando, e lui avrà sempre la disponibilità del tablet Asus o dell’auto Kia, perchè avrà i soldi per comprarla: non è forse lui l’uomo bianco, europeo, emancipato da ogni superstizione – dunque superiore? Contento di vivere come già è? Senza sforzo di migliorarsi?

E’ diventato l’Homo Insipiens.

L’uomo antico siberiano onorava il nome che gli avremmo dato millenni dopo, Homo Sapiens. Dagli animali aveva appreso la lezione .

I suoi guerrieri avevano già stretto quel rapporto “magico” e spirituale con l’Orso del Nord, animale totemico degli eroi di cui il nome del re della Tavola Rotonda – Artù, da Arkthos – è l’ultimo ricordo? Aveva già una casta di sciamani che adottavano come totem “Varaha”, ossia Borea, il nordico cinghiale? No, forse ancora no, forse queste distinzioni seguirono all’immigrazione dal Nord che gelava sempre più….

L’uomo massa perde anche le nozioni che gli erano state date. Chiama superstizioni e fantasie senza sugo quelle della religione. Almeno, Karl Popper aveva capito che l’uomo non vive nel “Mondo 1”, quello esterno e materiale, ma essenzialmente nel “Mondo 2” (degli stati mentali) e “Mondo 3” (dei significati linguistici): che è il “mondo interiore”. E che questo mondo interiore è molto più grande e importante del mondo esterno.

L’animale vive continuamente eccitato dall’esterno: tutto lo spaventa o lo attrae di quel che accade intorno a lui, fuori di lui. Per dirlo in altro modo, l’animale vive perennemente “alterato” . L’uomo è il solo animale che sa “immedesimarsi”: ossia affondare in sè medesimo, staccandosi per un momento o per ore dalla sua occupazione diretta con le cose; può volgere la schiena al “mondo 1” e andare nel mondo che non sta in questo mondo – il mondo interiore.

Da questo mondo, e mica dalla materia, nasce tutta la tecnica. L’uomo non avrebbe inventato la lancia e l’arco, nè il telaio, nè il fuoco, senza questo “entrare in sè stesso” e pensare a come fabbricare lo strumento, con quali materiali, e per quale scopo. Nell’immedesimarsi si fa’ un’idea del mondo, e di come dominarlo secondo un piano pre-concepito. Nel mondo interiore, che non sta in “questo” mondo, l’uomo abita, trae insegnamenti, ricava gli strumenti tecnici e i significati religiosi.

Quando si chiedeva a coloro che vivevano nel mondo sciamanico, i nativi americani o i samoiedi siberiani, dove avevano imparato le loro tecniche, chi aveva insegnato loro l’arco o l’addomesticamento di animali, essi non rispondevano indicando “il mondo interiore”; non dicevano: l’abbiamo fatto noi, concepito dentro di noi. Indicavano l’alto: degli angeli, degli spiriti superiori e benefici avevano insegnato a fabbricare il telaio e l’arco, il forno da pane e come elevare il tepeee o la yurta sul modello dell’Asse del Mondo, onde vivessero nello spazio sacro, nel centro del Mondo.

Ciò, tanto tempo fa, all’inizio o quasi dei tempi.

L’uomo massa essendo un cretino materialista, pensa che siano stati ammaestrati dagli extraterrestri. E si fa’ gioco di chi ammira quell’Homo Sapiens che elevava pali agli spiriti, e sapeva come parlare con loro. Nemmeno si immagina che un uomo così concreto come il tunguso e il buriato, non si terrebbe attaccato da 12 mila anni alla stessa “religione”, se essa fosse una turlupinatura, se non fosse efficace. La religione ellenica è estinta, come quella romana. Quella egizia, durata 4 mila anni, è scomparsa. La religione cattolica portata da Cristo ha solo duemila anni, e già la gerarchia prelatizia l’ha sgretolata, e la massa l’ha rigettata; non ci saranno più cristiani nel 2050 o giù di lì.

Tutto questo mi fa’ dire che l’uomo massa si sta distruggendo. E che ha gli anni contati. Centinaia di milioni di uomini massa che oggi deridono la religione e che usano il tablet per postare le loro piatte scemenze e volgarità, gonfi di essersi liberati di Dio e dei “tabù”, si chiamano la propria estinzione, l’attirano “come con corde di carro”, disse Isaia. Fra qualche milione di anni, i loro miliardi di carcasse bruciate, nel sottosuolo, serviranno forse a formare giacimenti petroliferi per una nuova umanità. Lo spero per loro, avranno almeno raggiunto la loro utilità – marginale.

MA BERLINO VUOLE L’ATOMICA
15 novembre 2017
Cosa si nasconde dietro il progetto “euro-nukes” Di Carmenthesister – Novembre 9, 2017 Vincent Brousseau ha lavorato per 15 anni presso la BCE, …Leggi tutto »
Gentiloni a fianco di Israele: ci fa andare in guerra contro l’Iran?
11 novembre 2017
Nel deserto del Negev esercitazioni anche con Francia, Grecia, Polonia e India di VINCENZO NIGRO 10 novembre 2017 Israele si addestra a una guerra …Leggi tutto »
LE ELEZIONI IN SICILIA – IL MIGLIOR COMMENTO
8 novembre 2017
Di Saura Plesio C’è una frase che ricorre in queste ore sui titoli dei giornali (e del Giornale) dopo lo spoglio …Leggi tutto »
INVERTITO-MOGLIE UCCIDE LA BIMBA ADOTTATA (18 MESI)
8 novembre 2017
“Satana vestito da bimba” Il 31enne uccide figlioletta adottata insieme al marito L’uomo ha picchiato la bimba di 18 mesi fino ad ammazzarla: “È …Leggi tutto »
Un teologo scrive al papa: C’è caos nella Chiesa, e lei ne è una causa
2 novembre 2017
Thomas G. Weinandy è teologo tra i più noti e vive a Washington nel Collegio dei Cappuccini, l’ordine francescano al quale appartiene. È …Leggi tutto »
Profughi? Tutte balle! Non sono poveri e non scappano dalla guerra né dalla fame
Profughi? Tutte balle! Non sono poveri e non scappano dalla guerra né dalla fame
26 ottobre 2017
Anna Bono, docente di Storia dell’Africa all’Università di Torino: “C’è una propaganda che li esorta a venire in Italia spiegando che qui è tutto …Leggi tutto »
IL PUDORE E LA MODA
IL PUDORE E LA MODA
15 ottobre 2017
Esiste un bel libretto di 120 pagine, che raccoglie tre scritti di don Dolindo Ruotolo, don Giuseppe Tomaselli e don Enzo Boninsegna intitolato“Pudore…se ci …Leggi tutto »
IUS SOLI: lezioni di civiltà – da parte di chi?
6 ottobre 2017
Natasha Daneu Rammento ciò che sull’argomento ebbe a dire il compianto Sartori, che quanto a scienza e coscienza politica superava di gran lunga il livello …Leggi tutto »

SUI “MERCATI DI SCHIAVI” SCOPERTI DA CNN A TRIPOLI. DUE O TRE COSE CHE SI SANNO.
16 novembre 2017
Come seguito alle “rivelazioni” CNN sui”mercati degli schiavi” a Tripoli, posso confermare che sono in corso manovre intricatissime per scalzare …
I RUSSI FANNO “INGERENZE”, GLI AMERICANI “INSEGNANO LA DEMOCRAZIA” NELLE ALTRUI ELEZIONI
I RUSSI FANNO “INGERENZE”, GLI AMERICANI “INSEGNANO LA DEMOCRAZIA” NELLE ALTRUI ELEZIONI
16 novembre 2017
Budapest. Il ministro degli esteri ha convocato l’incaricato d‘affari USA David Kostelancik causa il piano americano di finanziare le pubblicazioni …
PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI?
PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI?
15 novembre 2017
CNN ha fatto un “clamoroso” servizio esclusivo : ha mostrato un mercato degli schiavi in Libia. I media del giorno …
NOVITA’ DALLA NATO – CHE NON VI RACCONTANO.
NOVITA’ DALLA NATO – CHE NON VI RACCONTANO.
14 novembre 2017
Mentre Di Maio vola a Washington (“Siamo fedeli agli USA, non a Mosca”) accadono novità nello schieramento armato occidentale. La …
INGENUI COME COLOMBE.
INGENUI COME COLOMBE.
13 novembre 2017
“Dare ai vescovi l’ultima parola riguardo alle traduzioni della Messa sarebbe “distruggere” l’unità della Chiesa”. Lo ha detto in un’intervista …

I neocatecumenali: da Cristo al giudaismo, Maurizio Blondet 9 ottobre 2015 [[ ma senza giudaismo non ci può essere vera intelligenza cristiana: quindi diremo: “da Cristo al giudaismo” e “dal giudaesimo a cristo”! ]]

Un nostro interlocutore neocatecumenale ci scriveva: “sono conscio che se si privilegia troppo l’aspetto della mensa rischia di venir meno la percezione del sacrificio sull’altare, l’ho sperimentato sulla mia pelle, anche se devo dire che ultimamente dai miei ‘catechisti’ è stato ripetuto più volte che la messa è un sacrificio“… Notare: lo dicono “ultimamente”; il che significa che prima non avveniva, ammesso che lo dicano effettivamente e, comunque, se anche lo dicono e poi non “si vive” né nella celebrazione né conseguentemente nella vita, non è la stessa cosa che dice e fa la Chiesa.
Riprendo in proposito il testo di un precedente confronto, che è un documento, per mettere in risalto cos’è che si vive nel cammino e alcuni dei numerosi elementi che provano la giudaizzazione e, quindi, la deformazione della nostra fede, proprio in rapporto all’Eucaristia.
Dice Emanuele:
bimah ebraica nei seminari di Kiko Nei seminari di Kiko c’è sempre una Bimah ebraica…
… e quando mai il cammino ha svilito la Nuova Alleanza? dai ragazzi ma credete davvero in quello che scrivete? Vorrei far riflettere su uno dei primi canti in uso nel cammino. Un canto che sciaguratamente usa un termine ebraico, e una modalità ebraica per ringraziare Dio nel giorno di Pasqua: enumerare i suoi prodigi. Vorrei far notare come finisce il canto. Ora se c’è del male in questo….
DAJENU Di quanti beni ci ha colmato il Signore [3 volte] Se Cristo ci avesse fatto uscire dall’ Egitto e non avesse fatto giustizia del faraone: Rit.: Questo ci sarebbe bastato, ci sarebbe bastato dajenù, dajenù, dajenù.
Se avesse fatto giustizia del Faraone e non ci avesse liberato da tutti gli idoli:
Rit…….. …….omissis… Tanto più dobbiamo ringraziare il Signore![3 volte]
Che ci ha fatto uscire dall’ Egitto
Che ha fatto giustizia del faraone
Che ci ha liberato da tutti i nemici
Che ci ha dato le loro ricchezze…
Che ha aperto il mare per noi…
Che vi ha affondato i nostri oppressori…
Che ci ha donato un cammino nel deserto…
Che ci ha nutrito con il pane della vita…
Che ci ha dato il giorno del Signore…
Che ci ha donato la Nuova Alleanza…
Che ci ha fatto entrare nella Chiesa…
Che ha costruito in noi il suo tempio…
e lo ha riempito del suo spirito Santo
nel perdono dei peccati.
Cristo nostra Pasqua è risorto per noi!
Alleluia, alleluia, alleluia, ecco questo è il senso del patrimonio ebraico in questo canto: semplicemente un incipit in una lista di ringraziamenti…”
Caro Emanuele, vedi che avvalori il mio discorso? Il canto può essere bello e trascinare e svegliare l’emotività quanto ti pare e, ne convengo, è anche in tema con la Pasqua: ma con la Pasqua ebraica.
Pagliacciate neocatecumenali: celebrano una “cena ebraica”!
Ma che ci azzecca Daienu, con tutti i prodigi del Signore nella Pasqua degli Ebrei, quando abbiamo il Prodigio dei Prodigi, il nostro Signore Gesù Cristo Nato Morto e Risorto per noi?
Tra le cose che enumera sulla Nuova Alleanza il canto non dice “è salito sulla Croce ed è morto per noi“. Non ti sembra una dimenticanza grave? Eppure è solo attraverso il Suo Sacrificio che accadono tutte le altre cose enumerate dalla Nuova Alleanza in poi, Risurrezione compresa.
Non dimenticare che nel Suo c’è anche il nostro sacrificio (implica l’offerta e la vittima in espiazione per il peccato, e sono parole dure ma VERE che danno fastidio ai modernisti e ai falsi cristiani), altrimenti non siamo cristiani, siamo rimasti “ebrei” nonostante tutte le parole cristiane usate come specchietti per le allodole!
E quando poi l’iniziatore del cammino dice alla stampa (13 giugno 2008):
“… Nelle comunità portiamo avanti infatti una catechesi basata sulla Pasqua ebrea, con il pane azzimo a significare la schiavitù e l’uscita dall’Egitto e la coppa del vino a significare la Terra promessa”
Capito? Questo non solo non è la Messa cattolica, non è nemmeno un rito cristiano: è un rito EBREO!!! La nostra Terra Promessa, la nostra Pasqua è Cristo. La nostra salvezza è il Suo Corpo Offerto, il Suo Sangue versato “in Sacrificio” per noi…
È vero che Gesù nella Cena pasquale con i suoi discepoli probabilmente ha pronunciato la benedizione finale sulla quarta coppa; ma ha dato a tutto un significato NUOVO, quello che hanno vissuto e vivono i cristiani da sempre… Il cosiddetto ritorno alle origini di Kiko non è un ritorno alle nostre origini ebraiche, è un ritorno all’ebraismo tout court!
ebraismo-neocatecumenale-con-calici-cattolici
La parodia della cena ebraica la fanno usando i calici della Messa…
Se la Messa è un Sacrificio è un sacrificio, non è solo il memoriale della Cena… Kiko nega l’«espiazione» (è scritto nero su bianco nei “mamotreti” del Direttorio)… Ebbene, cosa viene detto nella formula di Consacrazione? «…versato in sacrificio per voi…». Sapete che parola usano gli ebrei cristiani per indicare questo termine? “kippur”… e allora? Agnus Dei qui tollit peccata mundi: ma in latino “tollit” non significa propriamente “togliere”, bensì “prendere su di Sé”… dunque il capro espiatorio, quindi l’espiazione, il Kippur… ricorda niente?
Strano che la giudaizzazione, così spinta nel Cammino, non sia arrivata almeno ad ammettere questo… Addirittura la Carmen Hernàndez (nella Convivenza a Porto San Giorgio di settembre 2008) va blaterando che:
… Allora Gesù Cristo arriva a Cesarea di Filippo e lì celebra il giorno dello Yom Kippur. “E cosa succede lì? “Chi dice la gente che io sia?”, chiede Cristo. E Pietro risponde: “Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivo”, nomina Dio! Nello stesso momento in cui il sommo sacerdote Caifa – Caifa e Cefa sono lo stesso nome – sta pronunciando il nome di Dio nel tempio, sta celebrando Yom Kippur a Gerusalemme, ossia Cristo sta celebrando Yom Kippur fuori del tempio, e formerà la nuova Chiesa: “Tu sei Pietro – Cefa – e su questa pietra edificherò la mia Chiesa”.
È la prima volta che nel Cammino si annuncia questo episodio (cioè l’istituzione della Chiesa), ma in maniera del tutto fuorviante, dal momento che la fondazione della Chiesa non può essere identificata con lo Yom Kippur: il vero Kippur, cioè la vera espiazione avviene ad opera di Cristo sulla Croce! E la fondazione della Chiesa avviene dopo il riconoscimento della Divinità di nostro Signore da parte di Pietro. Mentre l’istituzione del Sacerdozio e dell’Eucaristia avviene nell’Ultima Cena, completamente “reinterpretata” dagli iniziatori del Cammino… Nella Domus di Kiko c’è sempre simbolismo ebraico…
Se siete arrivati a riscrivere il Vangelo secondo la pseudo-teologia del Cammino, non è che si possa rimanere indifferenti allo scempio che viene fatto della vera Chiesa! In questo esame siamo andati già un po’ in profondità, attraverso insegnamenti, noti, degli iniziatori del Cammino. Proseguiremo poi con l’approfondimento delle altre incongruenze del rito anche in relazione allo Statuto, che è il documento ufficiale al momento maggiormente rivelatore di questa problematica realtà.
http://neocatecumenali.blogspot.it/2014/11/il-cammino-e-la-giudaizzazione-del.html

SUI “MERCATI DI SCHIAVI” SCOPERTI DA CNN A TRIPOLI. DUE O TRE COSE CHE SI SANNO.
Maurizio Blondet 16 novembre 2017 3
SUI “MERCATI DI SCHIAVI” SCOPERTI DA CNN A TRIPOLI. DUE O TRE COSE CHE SI SANNO.

Come seguito alle “rivelazioni” CNN sui”mercati degli schiavi” a Tripoli, posso confermare che sono in corso manovre intricatissime per scalzare l’influenza italiana sulle kabile e le mafie della zona di Tripoli, apparentemente nel quadro di una potente riconferma anglo ed europea dello pseudo-governo di As-Serraj, che non conta niente ed è in mano alle sue diverse milizie che controllano qualche pezzo del territorio (specie del porto di Tripoli, che riceve vari tipi di “importazioni” illegali, armi e droga, più che

I RUSSI FANNO “INGERENZE”, GLI AMERICANI “INSEGNANO LA DEMOCRAZIA” NELLE ALTRUI ELEZIONI
Maurizio Blondet 16 novembre 2017 11
I RUSSI FANNO “INGERENZE”, GLI AMERICANI “INSEGNANO LA DEMOCRAZIA” NELLE ALTRUI ELEZIONI

Budapest. Il ministro degli esteri ha convocato l’incaricato d‘affari USA David Kostelancik causa il piano americano di finanziare le pubblicazioni rurali in Ungheria. Budapest ritiene quest’azione una “ingerenza politica” in vista delle elezioni che si terranno all’inizio del 2018. Gli Stati Uniti avevano reso noto lunedì di stanziare i media di campagna in Ungheria per addestrare e dare i mezzi ai giornalisti alla difesa dei media indipendenti. Il programma USA fornisce alle piccole testate assistenza tecnica e finanziaria,

PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI?
Maurizio Blondet 15 novembre 2017 10
PREPARANO UN INTERVENTO “UMANITARIO” IN LIBIA CONTRO DI NOI?

CNN ha fatto un “clamoroso” servizio esclusivo : ha mostrato un mercato degli schiavi in Libia. I media del giorno dopo hanno battuto la grancassa: intollerabile! Disumano! Protesta dell’UNHCR, delle ONG . Eccetera.
UN SERVIZIO CHIARISSIMO DI CNN

Il servizio CNN appare falso come giuda. Non perché “mercati” del genere non esistano in Libia, ma perché sicuramente non avvengono in quel modo, come al mercato del pesce. Falsa la indignazione, false le circostanze, false i particolari. Per esempio si parla

NOVITA’ DALLA NATO – CHE NON VI RACCONTANO.
Maurizio Blondet 14 novembre 2017 11
NOVITA’ DALLA NATO – CHE NON VI RACCONTANO.

Mentre Di Maio vola a Washington (“Siamo fedeli agli USA, non a Mosca”) accadono novità nello schieramento armato occidentale.

La Gran Bretagna sta formando un battaglione di commandos (600 uomini) “per risposte operative nei Balcani occidentali”.

Nei Balcani occidentali. “Dall’anno prossimo il nostro reparto sarà all’erta e pronto ad agire nella regione”, ha promesso il ministro difesa:

Balcani occidentali. La porta di casa nostra.

Forse per equipaggiare una delle due basi che, secondo l’opposizione locale, la NATO vuole costruire in

INGENUI COME COLOMBE.
Maurizio Blondet 13 novembre 2017 12
INGENUI COME COLOMBE.

“Dare ai vescovi l’ultima parola riguardo alle traduzioni della Messa sarebbe “distruggere” l’unità della Chiesa”. Lo ha detto in un’intervista al Passauer Neue Presse il cardinale Gerhard Mueller, l’ex prefetto della Congregazione per la dottrina della Fede. “Ex”, perché Bergoglio lo ha cacciato da quella carica, la più importante perché sorveglia – o dovrebbe – l’infiltrazione dell’eresia nella dottrina.

Il cardinal Mueller si riferiva al motu proprio di Bergoglio, Magnum Principium (quando vuole, il latinorum lo usa) cui costui

TRANQUILLO STOLTENBERG, L’ITALIA è PRONTA. COME SEMPRE.
Maurizio Blondet 12 novembre 2017 21
TRANQUILLO STOLTENBERG, L’ITALIA è PRONTA. COME SEMPRE.

(MB: a volte è facile scrivere un articolo. Qui comincio a copiare-incollare un pezzo dell’amico Mazzucco. Poi basta corredarlo delle opportune foto)

La NATO vuole che ci prepariamo alla guerra

La NATO ci chiede di rinforzare i ponti e le strade, per permettere il passaggio di carri armati e mezzi pesanti in caso di una guerra contro la Russia. Cos’altro non ci dicono?

di Massimo Mazzucco

La NATO ci chiede di rinforzare i ponti e le strade, per permettere

AUSTRA E POLONIA INQUIETANO I PADRONI DEL DISCORSO.
Maurizio Blondet 12 novembre 2017 8
AUSTRA E POLONIA INQUIETANO I PADRONI DEL DISCORSO.

“Segnali di antisemitismo al Parlamento austriaco!”, titola allarmatissimo il Deutsche Wirtschaft Nachrichten. E’ accaduto che durante il rituale discorso della Memoria (nel caso austriaco, della Notte dei Cristalli del 9-10 novembre 1938) in cui il cancelliere Christian Kern ha condannato ritualmente il razzismo e l’antisemitismo, concludendo con la necessaria vigilanza contro il ritorno dei medesimi razzismo e antisemitismo, mentre tutti gli altri parlamentari ritualmente applaudivano, quelli del FpO (Freiheitliche Partei Österreichs), di destra, che hanno avuto il 26%

COME LA DITTATURA DELL’ ANORMALITA’ OPPRIME I NORMALI
Maurizio Blondet 10 novembre 2017 28
COME LA DITTATURA DELL’ ANORMALITA’ OPPRIME I NORMALI

Londra. A genitori cristiani vietato adottare figli. Alle coppie pedofile vengono dati senza problemi. Ecco i risultati.

(MB. Ormai questo tipo di notizie sono troppo numerose per parlare di rari incidenti: coppie gay approfittano delle leggi che consentono loro l’adozione di bambini per scopi ripugnanti, o mostrano una totale insensibilità “materna” verso i loro bisogni (“Si è scolata mezzo litro di latte, vuole solo ciuccio e attenzione”, così il 31 enne ha sbattuta la bimba adottata sulla parete spaccandole

LA MINISTRA FEDELI sotto elezioni
Maurizio Blondet 16 novembre 2017 0

I pediatri americani escono allo scoperto con un documento chiarissimo, rigoroso sotto il profilo scientifico e decisamente coraggioso sul GENDER. Vi proponiamo una sintesi in italiano, un nostro commento e l’originale in inglese (pdf).

SINTESI:
La sessualità umana è oggettivamente binaria: xx=femmina, XY= maschio.
Nessuno è nato con un genere, tutti sono nati con un sesso.
Se una persona crede di essere ciò che NON è, questa situazione è da considerare quantomeno come uno stato di confusione.
La pubertà non è una malattia e gli ormoni che la bloccano possono essere pericolosi.
Il 98% dei ragazzini e l’88% delle ragazzine che hanno problemi di identità di genere durante la pubertà li superano riconoscendosi nel proprio sesso dopo la pubertà.
L’uso di ormoni per impersonare l’altro sesso può causare sterilità, malattie cardiache, ictus, diabete e cancro.
Il tasso di suicidi tra i transessuali è 20 volte superiore a quello medio, anche nella Svezia che è tra i paesi più LGBT-favorevoli del mondo.
E’ da considerarsi abuso sui minori convincere i bambini che sia normale impersonare l’altro sesso mediante ormoni o interventi chirurgici.

COMMENTO:

La “American College of Pediatricians” (seconda per importanza tra le due società americane di pediatria) prende posizione in modo chiaro, dal punto di vista medico, sulla pericolosità dell’ideologia gender e di alcune sue ricadute devastanti sulla vita dei bambini. Si tratta di un fatto molto positivo, perché finora nel conformismo generalizzato anche la classe medica su questioni di questo tipo si è perlopiù unita al coro più “alla moda” e più politicamente corretto. E’ incoraggiante trovare per una volta una affermazione (molto chiara e quasi dura) dei dati della realtà, riconoscibili da ognuno, non inquinati dall’ideologia dominante.

(Dr. med. Fabio Cattaneo, Medicina & Persona)

Precedente anticristo que prometerá una gloria anticristiana Successivo UNIUS REI fa del male a Satana